Animali indesiderati: il pesce rosso gigante appare nei corsi d’acqua del Minnesota

Burnsville, Maine. Funzionari del Minnesota hanno affermato di aver trovato più pesci rossi giganti nei corsi d’acqua, spingendo i cittadini a smettere di scaricare i loro pesci indesiderati in stagni e laghi.

Il pesce rosso, che può raggiungere le dimensioni di un pallone da calcio, compete con le specie autoctone per il cibo e aumenta le alghe nei laghi. I funzionari nel sobborgo di Burnsville di Burnsville hanno trovato 10 pesci nel lago Keeler all’inizio di questo mese mentre conducevano un’indagine sulla qualità dell’acqua.

Lunedì sono stati trovati altri 18 pesci. Alcuni di loro erano alti 46 cm e pesavano circa 1,8 kg.

“Per favore, non rilasciare il tuo pesce rosso domestico in stagni e laghi!” Lo ha detto il Comune in un tweet. “Cresce più grande di quanto si pensi e contribuisce alla scarsa qualità dell’acqua rimuovendo i sedimenti di fondo e sradicando la vegetazione”.

I funzionari di Burnsville hanno lavorato con Carp Solutions, una startup che sta sviluppando nuove tecnologie per il controllo della carpa, una cugina più grande del pesce rosso.

La società utilizza la pesca elettrica in barca per catturare il pesce, ha affermato il fondatore Przymek Bager. I fili conducono acqua ed elettricità e pesci incredibili galleggiano in superficie per essere raccolti e misurati.

A Burnsville, i pesci furono finalmente uccisi.

Lo Star Tribune riporta che i pesci rossi e le carpe possono sopravvivere nei laghi ghiacciati e in quelli con una qualità dell’acqua molto scadente perché possono vivere senza ossigeno per lunghi periodi. Appaiono anche nei laghi più sani.

“Penso che stiano diventando sempre più comuni”, ha detto Bager.

var addthis_config = {services_exclude: "facebook,facebook_like,twitter,google_plusone"}; jQuery(document).ready( function(){ window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ appId : '404047912964744', // App ID channelUrl : 'https://static.ctvnews.ca/bellmedia/common/channel.html', // Channel File status : true, // check login status cookie : true, // enable cookies to allow the server to access the session xfbml : true // parse XFBML }); FB.Event.subscribe("edge.create", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_like_btn_click'); });

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); }; requiresDependency('https://s7.addthis.com/js/250/addthis_widget.js#async=1', function(){ addthis.init(); }); var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=404047912964744', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

READ  Minneapolis paga 27 milioni di dollari alla famiglia di George Floyd per risolvere una causa civile

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x