Come sta migliorando l’Inghilterra sotto Gareth Southgate e cosa serve per tagliare il traguardo ai Mondiali? | notizie di calcio

Una ciocca di capelli di John Stones o un’unghia nel guanto di Jordan Pickford. Marcus Rashford ha realizzato un calcio di rigore con Gianluigi Donnarumma e ha segnato la differenza reti. Piccoli margini sono inevitabili dopo la più stretta delle sconfitte mentre l’Inghilterra raccoglie i cocci.

C’è il rischio di leggere troppo in una perdita che potrebbe ovviamente andare nella direzione opposta. Tuttavia, forse si possono commettere errori anche se le lezioni vengono ignorate poiché l’impressionante squadra di Gareth Southgate non è riuscita a vincere il secondo grande campionato di fila.

I dettagli più fini domineranno la discussione in seguito. Quella che sembrava essere una chiamata audace nell’introdurre specificamente Marcus Rashford e Jadon Sancho ai rigori sembrava una follia in pochi minuti quando entrambi gli uomini non sono riusciti a trovare la rete ai rigori.

Con il Mondiale in Qatar a soli 17 mesi di distanza, forse si potrebbe rivalutare l’impatto psicologico di presentarlo in questo modo. L’unico altro giocatore che è arrivato troppo tardi per prendere un calcio in questo torneo è stato Rodri per la Spagna. Anche a me è mancato.

immagine:
L’Inghilterra sotto Gareth Southgate è stata corta nella finale di Wembley contro l’Italia

Ma mentre questa sconfitta finale è stata un’esperienza nuova per giocatori e tifosi, c’era anche un preoccupante senso di ripetizione, non perché arrivasse sotto forma di rigori. Le somiglianze con la sconfitta in semifinale contro la Croazia non possono essere trascurate.

Obiettivo iniziale dell’Inghilterra che avrebbe dovuto essere la piattaforma su cui costruire. Mantenendo quel vantaggio per un’ora quando il secondo gol avrebbe deciso la partita a loro favore. Invece, la squadra di Southgate ha squittito sotto pressione a causa della negazione del possesso.

READ  In Premier League, Edinson Cavani è stato sospeso per tre giorni per aver scritto un commento razzista su Instagram

Lo stesso allenatore non teme la prudenza e verificherà sicuramente se può essere più propositivo nei grandi momenti. Nelle semifinali della Coppa del Mondo, ha aspettato che arrivasse il suo tanto atteso pareggio prima di fare il primo cambio.

A Wembley, la storia è stata simile, con il gol di Leonardo Bonucci a metà del secondo tempo che ha portato a una sostituzione e un cambio di formato in pochi minuti. È un azzardo apportare modifiche man mano che procedi, ma Southgate deve imparare da queste esperienze.



Jordan Pickford esulta per Bukayo Saka prima del calcio di rigore



0:58

Gareth Southgate si assume la piena responsabilità della sconfitta dell’Inghilterra ai rigori

Non c’era nessun gol ai supplementari per l’Italia come c’era per la Croazia a Mosca, ma per una squadra che fuori dal campo ha fatto di tutto per creare una cultura vincente, i problemi familiari di non essere in grado di controllare possesso. Resti.

È un’area che l’Inghilterra potrebbe dover affrontare pensando al Qatar, ma in assenza di Marco Verratti o Sergio Busquets, come sperano di dominare le partite più importanti e mantenere una tale presa? Quale personale, tattica e approccio richiede?

Southgate parla con i suoi giocatori prima dei calci di rigore
immagine:
L’Inghilterra aveva coraggio e sinergia ma non bastava

Dato che la squadra inglese schierata domenica contro l’Italia comprendeva sette degli stessi giocatori che hanno iniziato la semifinale dei Mondiali contro la Croazia, non dovrebbe essere uno shock, poiché i loro punti di forza e di debolezza rimangono gli stessi. Anche Jordan Henderson è entrato.

Due centrocampisti inglesi – Calvin Phillips e Declan Rice – sono tra i nuovi arrivati ​​ed entrambi hanno brillato. Quest’ultimo è stato probabilmente il miglior giocatore della squadra in finale. Southgate deve scoprire se ha ancora bisogno di più profondità se questo aspetto deve svilupparsi.

Judd Bellingham è una soluzione ovvia. Il centrocampista del Dortmund ha compiuto 18 anni durante il torneo, eppure è già tra i giovani giocatori più emozionanti d’Europa nella sua posizione. Un ulteriore miglioramento sembra inevitabile. Southgate dovrebbe facilitarlo.

PA - Jude Bellingham vs Inghilterra
immagine:
Judd Bellingham è un talento fantastico che è sicuramente destinato ad assumere un ruolo più importante con l’Inghilterra

C’è dell’altro anche da Phil Foden. Un talento di alto livello, aveva minacciato di incendiare Euro 2020 quando ha colpito il palo all’inizio della partita di apertura, ma si è trovato in disparte dall’inizio contro la Scozia. C’è sicuramente un ruolo più importante.

Come con Jack Grealish all’Aston Villa, Foden viene solitamente utilizzata tra i primi tre dal manager del suo club, ma potrebbe essere utilizzata in un ruolo più profondo per l’Inghilterra? Con le qualificazioni ai Mondiali contro Albania e San Marino, un motivo per provarci c’è.

Tale è il talento degli attaccanti, sarebbe utile avere Foden, Grealish e Mason Mount – un altro utilizzato nei primi tre quando è in grado di inferire dalla profondità – per lavorare a centrocampo e liberare quelle posizioni avanzate per gli altri nel squadra.

All’età di 21 anni, Jadon Sancho potrebbe essere sul punto di fare il prossimo grande passo nella sua carriera nel Manchester United. Il nuovo compagno di squadra Mason Greenwood ha avuto la sfortuna di perdere il torneo di questa estate per infortunio, ma si aspetta di tornare presto.



Gareth Southgate, allenatore dell'Inghilterra



0:57

Gareth Southgate ha detto che vuole rimanere al comando della Coppa del Mondo 2022

Ci sarà un po’ di movimento ma non molto. Mentre solo tre dei titolari della formazione italiana nella finale avevano 25 anni o meno, c’erano 17 dei 26 convocati inglesi che erano entrati in questa categoria. È improbabile che qualcuno di loro si ritiri prima del Mondiale.

Kieran Trippier e Kyle Walker sono entrambi dalla parte sbagliata degli anni ’30, ma sono stati consegnati di nuovo a Southgate. Con il miglioramento di Rhys James e il ritorno di Trent Alexander-Arnold, il lato destro della difesa è un luogo molto conteso. La consegna di quest’ultimo potrebbe dare un vantaggio all’Inghilterra.

È un promemoria della qualità che Southgate può chiedere. È un regalo per qualsiasi manager ma è anche una responsabilità. La sfida è conservare tutti gli aspetti positivi degli ultimi cinque anni, cercando ancora quel qualcosa in più che terrà l’Inghilterra alla prova.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x