Cosa potrebbe significare per i quartieri la repressione dei campi per senzatetto

Cosa potrebbe significare per i quartieri la repressione dei campi per senzatetto

È una verità familiare per i senzatetto di San Diegan e per i residenti delle comunità intorno al centro: quando la polizia reprime i campi per senzatetto della zona, i residenti senzatetto se ne vanno, almeno temporaneamente.

Un divieto di accampamento proposto dal consigliere comunale Stephen Whitbourne e promosso dal sindaco Todd Gloria potrebbe causare spostamenti frequenti e persistenti nei quartieri vicini o addirittura lontani dal centro che mancano di bagni pubblici e altri servizi e strutture attorno ai quali si riuniscono i residenti non occupati.

L’ordinanza di Whitbourne, che sarà esaminata dal Consiglio Comunale il 13 giugno, vieterà il campeggio su proprietà pubbliche quando sono disponibili ripari e all’interno di due blocchi di rifugi, scuole, parchi e spazi aperti e lungo corsi d’acqua e snodi di trasporto anche quando non lo sono.

La città potrebbe utilizzare l’ordinanza per trasformare aree dell’East Village e del Barrio Logan che sono state a lungo sovraffollate di campi per senzatetto a causa della loro vicinanza a rifugi e altri servizi. Ora questi stessi servizi, in particolare i rifugi, significheranno che i residenti senza alloggio non potranno installare le loro tende entro due isolati anche quando non ci sono posti letto aperti per loro, il che probabilmente porterà molti a trasferirsi.

Nel frattempo, una mappa creata dalla Voce di San Diego rivela che vaste aree tra cui parti di Barrio Logan, Golden Hill, Logan Heights e persino il Gaslamp Quarter non saranno coperte dal divieto di campeggio a meno che non ci siano rifugi aperti. L’indisponibilità di letti per anni ha ostacolato gli sforzi di contrasto, anche se la città ha aperto centinaia di posti letto aggiuntivi sotto la sorveglianza di Gloria.

Questo perché una sentenza della corte d’appello federale del 2018 ha impedito ai senzatetto di essere citati per aver dormito sui marciapiedi se non fosse disponibile nessun altro rifugio. Un accordo legale del 2007 impedisce anche alla polizia di emettere multe o arrestare i senzatetto a San Diegans se i rifugi sono pieni.

READ  "Italian Bowl" sta preparando il suo debutto negli Stati Uniti a Toledo quest'estate

Philomena Marino, residente a Barrio Logan, inizialmente era entusiasta di conoscere l’ordinanza, che pensava potesse aiutare il suo quartiere. Marino, come molti altri nel barrio Logan e Logan Heights, per molti anni ha avuto un disperato bisogno di una tregua dalla crescente popolazione di senzatetto nella sua comunità e dal conseguente deterioramento della qualità della vita.

Poi Marino, 53 anni, ha dato un’occhiata più da vicino. Mi sono reso conto che molte parti del Barrio Logan non sarebbero coperte dall’ordinanza quando i posti letto non sono disponibili. Ora teme che l’area possa vedere più residenti senzatetto.

“Se non includi la mia zona, indovina un po’?” disse Marino.

Anche i residenti senzatetto che hanno parlato con la Voce di San Diego si aspettano movimenti diffusi.

“Molte persone si trasferiranno in posti dove possono dormire”, ha detto Michael Papadilis, 62 anni, che ora risiede nell’East Village.

Whitbourne e Gloria sostengono che ci sarà spazio per centinaia di residenti senzatetto in due nuovi campi sicuri che possono contenere collettivamente 500 tende e che ci sono piani per aggiungere anche altri posti letto. Whitbourne osserva che i nuovi campi sono stati scelti per la loro vicinanza all’East Village.

“Quando abbiamo opzioni più sicure e più sane come rifugi di gruppo e non di congregazione e luoghi sicuri per dormire, è ragionevole aspettarsi che le persone ne approfittino”, ha affermato Whitbourne.

Le persone scattano foto dal ponte nel Barrio Logan durante il Chicano Park Day il 22 aprile 2023. / Foto di Ariana Dressler

Whitbourne ha anche detto che non si aspetta che le tende si presentino in massa sui marciapiedi in altre aree perché la sua ordinanza proibisce anche il campeggio diurno in tutta la città.

Applicare questo sarà probabilmente difficile. L’anno scorso, Gloria ha ordinato alla polizia di ordinare ai residenti non occupati di piantare le loro tende durante il giorno. Tuttavia, le sfide con il personale di polizia hanno impedito agli agenti di attuare regolarmente questa direttiva.

La polizia non ha ancora fornito i dettagli del suo piano per far rispettare la proposta di legge, ma ha detto che farà la sua “parte per garantirne il successo”.

Ha detto a Gloria Voice la scorsa settimana che non si aspetta che le tende scompaiano “da un giorno all’altro”, e si aspetta invece che le forze dell’ordine aumentino gradualmente in varie aree del centro e nel resto della città.

Negli ultimi due anni, innumerevoli residenti senzatetto mi hanno detto di essere interessati a un campeggio sicuro con servizi igienici, servizi e altri comfort.

Di recente, altri hanno affermato di non essere sicuri di quali campi su larga scala stiano pianificando la città. Alcuni residenti non protetti affermano di essere preoccupati per la portata dei progetti, mentre altri hanno domande su possibili coprifuoco e altre regole.

“Mi ricorda il campo FEMA”, ha detto Michael Locke, 52 anni, che ora dorme nell’East Village.

Locke si aspetta che altri rimangano in aree in cui le tende potrebbero presto essere vietate per cercare di trasferirsi nei sobborghi del centro e nel Florida Canyon nel Balboa Park nonostante il divieto dell’ordinanza di accamparsi nei parchi.

Manny Rodriguez, CEO del Downtown Community Planning Board, è preoccupato che la legge possa spingere i residenti senzatetto a riunirsi nelle aree del centro dove il divieto di campeggio non sarà sempre in vigore.

“Avrà l’effetto di concentrare le persone e creare punti di filetto in centro”, ha detto Rodriguez, riferendosi al quartiere di San Francisco più popolato da campi per senzatetto.

Una vista di un campo per senzatetto in Commercial Street nel Barrio Logan il 19 maggio 2023.
Una veduta di un campo per senzatetto in Commercial Street nel Barrio Logan, il 19 maggio 2023. / Foto di Ariana Dressler

Il collega del Downtown Community Planning Council Terry McCleary, presidente dell’East Village Association e proprietario di Pizza + Salad nell’East Village, sostiene la legge e apprezza i piani della città per aggiungere più opzioni di ricovero per i senzatetto. Spera che il dibattito sulla legge stimoli la città a introdurre servizi aggiuntivi in ​​tutta la città in modo che le aree diverse dal centro siano meglio attrezzate per servire i residenti non occupati.

READ  Gli straccetti sono il piatto di manzo più elegante che troverai in Italia

“Penso che la nostra città meriti di meglio di quello che sta accadendo in questo momento, e capisco che ci sono molte cose che devono essere allineate per risolvere questo problema”, ha detto McCleary.

Tuttavia, desidera che la legge copra più terreno, in particolare vietando il campeggio vicino ai college, compresi quelli vicino al suo ristorante. L’attuale versione dell’ordinanza proibisce semplicemente il campeggio entro due isolati dalle scuole K-12.

Anche Josh Quinn, vicepresidente della politica per la Downtown San Diego Partnership, non pensa che la maggior parte dei senzatetto residenti in centro si trasferirà fuori dall’area.

L’ultimo censimento mensile dei gruppi aziendali Sono stati contati 1958 senzatetto Dormire in centro e nelle sue periferie.

Quinn ha detto che l’esperienza di raggiungere i senzatetto al Downtown Partnership suggerisce che non ci saranno grandi mosse. Sospetta che le persone saranno riluttanti a lasciare il centro città perché non hanno informazioni su altre zone.

“Non credo che vedremo 2.000 persone muoversi fuori dal centro”, ha detto Quinn.

Spera che la città coordinerà gli sforzi di applicazione e sensibilizzazione per garantire che le repressioni non comportino la perdita di residenti non protetti che si trasferiscono per contattare coloro che cercano di toglierli dalla strada.

Ma Tamera Kohler, amministratore delegato della task force regionale sui senzatetto, teme che la legge sposti i residenti non protetti in aree più lontane dalla vista e difficili da raggiungere, compresi i soccorritori che potrebbero rispondere agli incendi.

“Per sopravvivere, le persone hanno bisogno di modi per procurarsi il cibo, per preparare il cibo, e stiamo solo allontanando le persone da alcuni bisogni di base che sono davvero critici e importanti”, ha detto Koller.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x