Eclissi solare 2024: come realizzare una fotocamera stenopeica con oggetti di uso quotidiano per una visione sicura

Eclissi solare 2024: come realizzare una fotocamera stenopeica con oggetti di uso quotidiano per una visione sicura




Sonia Bozic, La stampa canadese

Pubblicato venerdì 5 aprile 2024 alle 18:20 EST



Ultimo aggiornamento venerdì 5 aprile 2024 alle 18:20 EST

TORONTO – Se non riesci a proteggere gli occhiali per l'eclissi solare prima del più grande evento celeste degli ultimi anni, non preoccuparti.

Esistono altri modi per osservare in sicurezza l'eclissi lunedì, anche se indirettamente.

Milioni di persone in tutto il Nord America, comprese parti del Canada orientale e dell’Atlantico, vivranno alcuni minuti di buio a mezzogiorno mentre la luna passa davanti al sole.

Un modo semplice per osservare questo fenomeno è utilizzare una fotocamera stenopeica – più precisamente descritta come un dispositivo di visualizzazione – che può essere creata utilizzando oggetti che la maggior parte di noi ha già a casa.

Se hai poco tempo, anche un foglio di carta e una puntina da disegno basteranno, dice Elena Hyde, direttrice dell'Osservatorio Alan I. Carswell presso l'Università di York a Toronto.

“La fotocamera stenopeica è una delle tecnologie fotografiche più antiche”, ha affermato.

Un proiettore stenopeico può essere realizzato spingendo uno spillo attraverso un pezzo di carta o cartone per creare un piccolo foro. Quando porti quel foglio di carta fuori e proietti un'ombra sulla Terra, la piccola quantità di luce che passa attraverso il foro espone “un'immagine molto piccola del sole” e consente un monitoraggio sicuro dell'eclissi, ha detto Hyde.

“Funzionerà con quasi tutto ciò che hai in casa. Puoi usare un robusto pannello da costruzione. Puoi usare la carta.”

Un’altra opzione è quella di utilizzare utensili da cucina condivisi, ha detto.

READ  Asteroidi che prendono il nome dagli abitanti della penisola di Saanich

“Se hai uno scolapasta con fori circolari, puoi portarlo fuori e proiettare l'ombra dello scolapasta sul terreno”, ha detto Hyde. “Quando guardi l'ombra del colino per la pasta, tutti quei buchi… saranno in realtà piccole immagini del sole.”

Se sei disposto a fare un piccolo sforzo in più e vuoi coinvolgere i bambini in un'attività divertente, puoi realizzare una piccola macchina fotografica stenopeica con una scatola di cereali, una scatola di scarpe o un'altra scatola di cartone che sia gradevole alla vista.

Per questo progetto avrai bisogno di un pezzo di carta bianca, forbici, un foglio di alluminio, uno spillo e del nastro adesivo.

Secondo le istruzioni della NASA e della CSA, ricopri uno dei lati interni della scatola con carta bianca tagliata su misura: questo mostrerà la proiezione dell'eclissi.

Taglia due fori quadrati o rettangolari sull'altro lato della scatola, uno a sinistra e uno a destra. La distanza tra i due fori dovrebbe essere di almeno 10 centimetri: uno sarà regolato per vedere l'interno e l'altro per vedere l'eclissi sulla carta all'interno.

Quindi, copri uno dei fori con un foglio di alluminio, fissalo con nastro adesivo e poi fai un piccolo foro nel foglio con uno spillo. Assicurati che la scatola sia chiusa ermeticamente.

Volta le spalle al sole durante l'eclissi, guarda attraverso il foro esposto nella scatola e posizionati in modo che la luce entri nel foro e la forma del sole venga proiettata sul foglio bianco all'interno della scatola mentre l'eclissi avanza.

Hyde ha sottolineato l'importanza di non guardare mai direttamente il sole durante un'eclissi senza un'adeguata protezione per gli occhi, che dovrebbe includere un filtro solare di classe ISO.

READ  Suggerimenti per la perdita di peso | 3 sane abitudini necessarie per perdere peso in modo permanente

“Non provare a usare occhiali da saldatura. Non usare occhiali da sole normali. Non impilare paia di occhiali da sole normali”, ha detto.

“Tutto ciò che pensi di fare da solo (per vedere l'eclissi), deve essere indiretto. Non c'è modo di rendere sicuro un paio di occhiali da sole.

Questo rapporto della Canadian Press è stato pubblicato per la prima volta il 5 aprile 2024.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x