Germania e Italia intendono costruire un gasdotto transalpino

Germania e Italia intendono costruire un gasdotto transalpino





Pubblicato prima
condutture globali,

Italia e Germania intendono costruire un gasdotto transalpino e un gasdotto per l’idrogeno nel tentativo di sostenere le forniture energetiche dopo la guerra in Ucraina, hanno annunciato mercoledì 22 novembre 2023 i leader dei due paesi.

Germania e Italia hanno concordato di collaborare più strettamente nei settori dell’energia, della tecnologia, della protezione del clima, della sicurezza e della cooperazione culturale, tra le altre questioni.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz e il primo ministro italiano Giorgia Meloni hanno firmato un “piano d'azione” a Berlino dopo un incontro di alti funzionari dei due paesi e la partecipazione dei due leader all'inizio della giornata a un vertice virtuale del G20.

Il piano d’azione porterà a nuovi progetti di cooperazione e creerà nuove forme di cooperazione, ha affermato Schulz, puntando in particolare a una più forte cooperazione energetica per garantire la sicurezza delle forniture di gas e idrogeno a lungo termine.

Schulz ha anche annunciato la costruzione di un nuovo gasdotto transalpino.

“Siamo d’accordo nel voler espandere la nostra cooperazione energetica al fine di migliorare l’approvvigionamento, la sicurezza e la trasformazione a lungo termine”, ha affermato il Cancelliere.

“Con il nuovo gasdotto transalpino vogliamo aumentare la sicurezza dell'approvvigionamento per entrambi i Paesi”, ha aggiunto Schulz. E ha aggiunto: “Allo stesso tempo, vogliamo concludere rapidamente l'accordo italo-tedesco sul gas e sulla solidarietà”.



Questo articolo è stato taggato sotto:



Notizie sulla pipeline europea


READ  Basket olimpico, azione NBA incrocia Yvan Fournier e Nicolas Batum


World Pipelines non è responsabile del contenuto dei siti Web esterni.


Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x