Giappone, Taiwan e Filippine emettono allerta tsunami dopo un forte terremoto Notizie meteorologiche

Giappone, Taiwan e Filippine emettono allerta tsunami dopo un forte terremoto  Notizie meteorologiche

sviluppo della storia,

L'Agenzia meteorologica giapponese avverte della presenza di onde alte 3 metri (9,8 piedi) dopo un terremoto di magnitudo 7,7.

Taiwan è stata colpita dal più grande terremoto dell’ultimo quarto di secolo, scatenando l’allerta tsunami per l’isola autogovernata, il Giappone e le Filippine.

Il terremoto avvenuto mercoledì ha scosso gli edifici dalle fondamenta e ha provocato una frana nella parte orientale dell'isola. Almeno due edifici sono crollati nella città orientale di Hualien.

Nella capitale Taipei, i veicoli si sono fermati sul ciglio della strada e il servizio della metropolitana cittadina è stato interrotto per un breve periodo, mentre le piastrelle dei vecchi edifici erano sparse e i mobili erano rotti a causa della forza del terremoto.

La capitale ha avvertito una serie di scosse di assestamento circa 15 minuti dopo e sono continuate per l'ora successiva.

Le autorità non hanno immediatamente annunciato alcuna vittima.

Le autorità taiwanesi hanno lanciato un allarme tsunami nelle zone costiere, invitando i residenti a essere “vigili” e affermando che le scosse di assestamento potrebbero continuare nei prossimi tre o quattro giorni a causa della gravità del sisma.

L'Agenzia meteorologica giapponese (JAM) ha affermato che il sisma è stato di magnitudo 7,7, in aumento rispetto alla precedente stima di 7,5.

Wu Xinfu, direttore del Centro sismologico di Taipei, ha affermato che il terremoto è stato il più forte che abbia colpito l'isola dopo quello del 1999 che uccise 2.400 persone.

“Il terremoto è stato avvertito in tutta Taiwan e nelle isole al largo”, ha detto Wu ai giornalisti.

Il sistema di allerta sismica di Taiwan, che di solito fornisce avvisi pochi minuti prima che si verifichi un terremoto, non è stato attivato prima che si verificasse il sisma.

READ  Il vicino fa il dito medio alla mamma di Virginia durante l'intervista a Fox News sulla teoria critica della razza

I residenti nelle aree intorno all'isola di Okinawa, all'isola di Miyakojima e all'isola di Yaeyama dovrebbero evacuare immediatamente, ha affermato la JMA, avvertendo di onde alte fino a tre metri (9,8 piedi).

“Le onde di tsunami si stanno avvicinando alle coste. Evacuare il prima possibile. Le onde possono colpire ripetutamente. Continuare l'evacuazione fino a quando tutti gli allarmi non saranno rimossi”, ha detto l'agenzia meteorologica.

L'agenzia ha affermato che un'onda alta circa 30 cm è stata rilevata sulla costa dell'isola di Yonaguni circa 15 minuti dopo il terremoto.

Il principale aeroporto di Okinawa ha sospeso i voli dopo l'avvertimento.

L’Agenzia sismologica filippina ha affermato che le zone costiere potrebbero essere testimoni di “alte onde di tsunami”.

“Consigliamo vivamente ai residenti delle zone costiere delle seguenti province di evacuare immediatamente su un terreno più elevato o di spostarsi nell'entroterra”, ha affermato l'agenzia in un avvertimento.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x