Gli studenti e il personale STEM intraprendono un viaggio significativo attraverso il nord Italia e la Francia nonostante gli ostacoli dell'ultimo minuto – Inklings News

Gli studenti e il personale STEM intraprendono un viaggio significativo attraverso il nord Italia e la Francia nonostante gli ostacoli dell'ultimo minuto – Inklings News

A soli 30 giorni dalla fine, il capogruppo e organizzatore del viaggio – l’insegnante di chimica Dominic Messina – si è affrettato a creare un’agenda completamente nuova per sostituire quella che aveva impiegato un anno intero per essere preparata. Il piano originale era visitare l'Ecuador e le Isole Galapagos. Tuttavia, Messina è stata costretta a cambiare direzione dopo che in Ecuador è stata dichiarata l’emergenza nazionale l’8 gennaio, appena un mese prima del viaggio.

Per la sicurezza degli studenti, Messina è entrata in azione, parlando con il vicequestore Antonio Buono e il sovrintendente Tommaso Scaris. Dopo aver concluso che l’Ecuador non era più un’opzione, hanno deciso di cambiare. Nonostante lo stress di dover pianificare un nuovo viaggio all'ultimo minuto, Messina ha pensato a un piano che andrebbe a vantaggio di chi aveva già pagato per andare in Ecuador: un viaggio nel nord Italia.

“Era qualcosa che mi interessava e ho pensato che dovevo scegliere qualcosa di interessante e coinvolgente”, ha detto Messina. “Penso che nel complesso sia andata meglio di quanto avrei potuto immaginare. Ma è stato stressante per un po'.”

Insieme abbiamo intrapreso un viaggio condiviso di scoperta essendo aperti e reattivi a diverse prospettive, collaborando tra loro in ambienti diversi e prendendo decisioni informate per risolvere problemi complessi.

-Heather Wirkus

Dopo aver optato per questo viaggio più incentrato sull'agricoltura, Messina ha apportato alcune personalizzazioni in modo che non si trattasse solo di agricoltura e abbia incluso opportunità per attività più divertenti come l'escursionismo e il tempo libero per esplorare.

“All'inizio ero un po' scettica riguardo l'intero viaggio perché era un grande cambiamento dall'andare in Ecuador a questo nuovo viaggio che nessuno aveva mai fatto prima”, ha detto Leila Riccio, 25 anni. “Ma è stato davvero sorprendente imparare tutto sull'agricoltura e su come viene prodotto il cibo lì.”

Dall'Italia a Monaco, gli studenti e gli insegnanti STEM di Staples si sono avventurati nelle città di Torino, Cuneo e oltre durante la pausa di febbraio. Durante questo viaggio, il gruppo può essere trovato a mangiare ogni tipo di cibo delizioso, a vagare per le strade di Saluzzo, a preparare formaggio e pasta, a passeggiare lungo il Mar Mediterraneo e persino a cantare.

“Insieme abbiamo intrapreso un viaggio condiviso di scoperta essendo aperti e reattivi a diverse prospettive, collaborando tra loro in contesti diversi e prendendo decisioni informate per risolvere problemi complessi”, ha affermato Heather Firkus, professoressa di biologia. “Questo viaggio è ormai per me un ricordo imprescindibile.”

Dopo essere arrivati ​​a Milano, hanno trascorso due giorni nella bellissima città di Torino. Successivamente, hanno visitato la città di Cuneo per quattro giorni, dove hanno svolto attività come produrre formaggio e pasta e visitare i vigneti.

“Ha dolci colline che sono molto simili alla Toscana, come Firenze, in Italia. Ma ha questo sfondo alpino, queste imponenti montagne innevate. È stato davvero bellissimo”, ha detto Messina.

Uno dei momenti salienti del loro soggiorno in questa regione è stato fare un tour in un caseificio, dove hanno potuto vedere dove il formaggio viene conservato e stagionato e conoscere la sostenibilità del processo di produzione del formaggio.

“Due studenti dovevano fare una forma di formaggio”, ha detto Messina. “E tra un paio d'anni, penso che verrà spedito qui. Quindi avremo la nostra gigantesca ruota di formaggio, il che è davvero fantastico.”

Altri momenti salienti di Cuneo sono stati la visita ad una fabbrica di profumi e un impianto di lavorazione della frutta, dove hanno imparato come lavorare mele e altri frutti in modo biologico, hanno incontrato i contadini e (ovviamente) hanno mangiato tonnellate di mele.

“La mia parte preferita è stata andare all'impianto di lavorazione delle mele, perché c'è così tanto da fare a cui non pensi nemmeno quando mangi una mela”, ha detto Riccio. “È pazzesco quanto lavoro c'è dentro una piccola mela, ed è stato davvero interessante vedere il funzionamento interno.”

Negli ultimi due giorni hanno viaggiato verso la loro destinazione finale, Francia e Monaco. Il gruppo aveva quattro ore per esplorare semplicemente. Alcuni sono andati a vedere l'Acquario di Monaco mentre altri sono andati a vedere monumenti come Monte Carlo. Il viaggio si è concluso con una passeggiata panoramica di tre miglia lungo la costa.

“È stato estenuante ma anche un’esperienza meravigliosa con tante persone meravigliose”, ha detto Ella Tobin ’24.

Sebbene non sia stato fatto alcun piano formale, Messina tenterà nuovamente un viaggio alle Galapagos in futuro e incoraggia gli studenti a partecipare a tali viaggi.

“Incoraggerei più studenti a fare viaggi come questo per cogliere queste opportunità. Si va alla scuola superiore una sola volta e le interazioni sociali che si hanno e l'apprendimento che si fa in altri paesi e ambienti non sono qualcosa che può essere replicato nel mondo.” “, ha detto Messina. “Se hai l’opportunità, se hai l’opportunità e i mezzi per farlo, dovresti coglierla”.

READ  Live report, CYCLONE in azione con pioggia, meteo e neve su per la collina. Evoluzione fino a sera »ILMETEO.it

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x