Gruppi svizzeri e italiani uniscono le forze per sostenere la costruzione e la manutenzione di condotte sottomarine

Gruppi svizzeri e italiani uniscono le forze per sostenere la costruzione e la manutenzione di condotte sottomarine

Dipendenti all’estero

Milano, Italia – Il fornitore di rivestimenti in poliuretano Company Services Swiss SA (CSS) e lo specialista italiano di ingegneria subacquea Drafinsub hanno avviato il processo di fusione.

L’obiettivo è creare un centro che fornirà/effettuerà servizi integrati relativi alle infrastrutture marine e alle condotte sottomarine, dalle ispezioni pre-installazione all’installazione, manutenzione, collaudo e messa in servizio.

La nuova holding, CSS Drafinsub Holding, ha sede a Chiasso, Svizzera, con basi operative a Genova, Castelnuovo Bocca d’Adda, Sicilia, Johor, Malesia, Abu Dhabi, Dubai e Città del Messico.

Fabio Valentini, attuale amministratore delegato di CSS SA, diventerà Presidente del Consiglio di Amministrazione e Gianluca Passeri, amministratore delegato di Drafinsub, diventerà Amministratore Delegato.

CSS Subsea supporta aziende tra cui Saipem, MC Dermott, NPCC, L&T, Leighton e Subsea7. Nell’ultimo anno ha completato le ispezioni delle condotte, installato le protezioni dei cavi Prysmian, eseguito i lavori di prolungamento del Capo Cassiopea presso Enimed Sicilia (Saipem/Eni) ed effettuato scavi per proteggere i collegamenti fino a 660 metri di profondità.

I suoi servizi subacquei comprendono scavi, indagini di monitoraggio, immersioni in acque profonde e poco profonde per lavori di costruzione e riparazione e l’utilizzo di ROV, il tutto supportato da navi polivalenti in sinergia con Go Offshore.

Drafinsub ha condotto operazioni in acque profonde nel Lago di Garda, nel nord Italia, per garantire la sicurezza delle condotte sottomarine.

27/11/2023

READ  Meloni ha prestato giuramento come capo del governo di destra Secondo Reuters

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x