I critici accusano Sunak di indebolire i diritti di protesta nel Regno Unito

I critici accusano Sunak di indebolire i diritti di protesta nel Regno Unito

Londra-

Il primo ministro Rishi Sunak ha affermato che la Gran Bretagna sta cadendo in un “governo della mafia” a causa delle pressioni create dalle proteste contro la guerra tra Israele e Hamas, parole criticate dai gruppi per i diritti umani come preoccupanti.

Mercoledì Sunak ha dichiarato in una riunione dei capi della polizia che esiste un “modello di comportamento sempre più violento e intimidatorio” volto a “incitare il libero dibattito e impedire ai rappresentanti eletti di svolgere il proprio lavoro”.

“C’è un consenso crescente sul fatto che il governo della mafia stia sostituendo il governo democratico”, ha detto, secondo un testo diffuso dall’Ufficio del Primo Ministro. Dobbiamo lavorare collettivamente, tutti noi, per cambiare questa situazione con urgenza”.

Tom Southerden di Amnesty International ha affermato giovedì che parlare di governo della mafia “esagera grossolanamente la questione e rischia di delegittimare i diritti di protesta pacifica”.

Proteste di massa attirano centinaia di migliaia di persone nel centro di Londra quasi ogni settimana per chiedere un cessate il fuoco nel conflitto che ha ucciso più di 30.000 palestinesi, secondo il Ministero della Sanità di Gaza nel territorio controllato da Hamas. Israele afferma che Hamas ha ucciso 1.200 israeliani, la maggior parte dei quali civili, e ne ha rapiti circa 250, nell'attacco del 7 ottobre.

Le proteste sono state in gran parte pacifiche, anche se decine di persone sono state arrestate per striscioni e canti presumibilmente a sostegno di Hamas, un'organizzazione vietata in Gran Bretagna. Le organizzazioni ebraiche e molti legislatori affermano che le marce di massa hanno creato un’atmosfera spaventosa per gli ebrei a Londra, anche se i membri della comunità ebraica erano tra coloro che partecipavano alle manifestazioni a favore del cessate il fuoco.

READ  Biden ha chiesto al Congresso di allentare le restrizioni sui visti per i russi altamente istruiti

Le divisioni sul conflitto di Gaza hanno scosso la politica britannica, con alcuni legislatori che hanno affermato di temere per la loro sicurezza dopo aver ricevuto minacce sulle loro posizioni sulla guerra. Le segnalazioni di abusi antisemiti e anti-musulmani in Gran Bretagna sono aumentate dopo l'attacco di Hamas contro Israele il 7 ottobre, che ha portato all'invasione israeliana di Gaza.

La settimana scorsa il dibattito alla Camera dei Comuni sull’opportunità di indire un cessate il fuoco è finito nel caos a causa delle accuse secondo cui il presidente avrebbe distorto le regole parlamentari in risposta alle pressioni degli attivisti filo-palestinesi.

Durante il dibattito, i manifestanti hanno innalzato sulla torre dell'orologio del Big Ben in Parlamento la frase “Dal fiume al mare, la Palestina sarà libera” – uno slogan che alcuni vedono come un appello alla distruzione di Israele.

Sabato, Sunak ha sospeso dal partito il deputato conservatore Lee Anderson per aver affermato che il sindaco di Londra Sadiq Khan, musulmano, era controllato dagli islamici e aveva permesso loro di prendere il controllo della città.

I manifestanti filo-palestinesi hanno protestato davanti alla casa di un parlamentare conservatore all'inizio di questo mese, mentre gli attivisti ambientali hanno preso di mira la casa della famiglia Sunak nel nord dell'Inghilterra.

Il Primo Ministro ha incontrato i capi della polizia dopo aver annunciato un finanziamento di 31 milioni di sterline (40 milioni di dollari) per aumentare la sicurezza dei legislatori dopo che i politici hanno parlato di minacce e intimidazioni legate alla guerra.

Mercoledì, durante un incontro, il governo ha detto ai capi della polizia che le proteste nelle case dei politici “dovrebbero generalmente essere considerate un'intimidazione”.

READ  La bara della regina Elisabetta lascia i suoi amati possedimenti della Scozia per Edimburgo

Sunak ha chiesto agli agenti di adottare un “approccio robusto” per proteggere i nostri processi democratici da intimidazioni, interruzioni e sabotaggi.

I legislatori britannici hanno la tradizione di incontrarsi regolarmente con gli elettori delle loro comunità locali, ma le misure di sicurezza sono state rafforzate dopo diversi attacchi negli ultimi dieci anni. Nel 2016, il deputato laburista Jo Cox è stato ucciso da un estremista di destra, mentre il deputato conservatore David Amis è stato ucciso nel 2021 da un aggressore ispirato dall’Isis.

I commenti di Sunak arrivano dopo diversi anni di restrizioni sempre più stringenti alle proteste pacifiche da parte del governo conservatore. Ha approvato nuove leggi per reprimere il cosiddetto “disturbo pubblico”, punibile fino a 10 anni di carcere, e ha dato alla polizia maggiori poteri per limitare le proteste considerate dirompenti. Centinaia di attivisti ambientali sono stati arrestati e talvolta incarcerati per blocchi stradali e altre azioni non violente.

“La libertà di espressione e di riunione sono diritti fondamentali assoluti in ogni società libera e giusta”, ha affermato Southerden, direttore del dipartimento Diritto e diritti umani di Amnesty International UK.

Ha aggiunto: “Il Regno Unito è stato testimone di una forte repressione dei diritti di protesta negli ultimi anni, con metodi di protesta pacifici criminalizzati e alla polizia con ampi poteri per impedire l'organizzazione di proteste”.

Gli elettori della città di Rochdale, nel nord-ovest dell'Inghilterra, si sono recati alle urne giovedì per eleggere un rappresentante dopo una campagna elettorale speciale caratterizzata dal caos e dominata dalla guerra di Gaza. Il Partito Laburista ha sconfessato il suo candidato, Azhar Ali, per aver affermato che Israele ha permesso che l'attacco di Hamas del 7 ottobre avvenisse come pretesto per invadere Gaza.

READ  Marcos delle Filippine afferma che la morte di un soldato porterà a un trattato di difesa con gli Stati Uniti

Il suo nome rimane nel ballottaggio, insieme a candidati tra cui George Galloway, un ex parlamentare laburista che fa campagna contro la posizione laburista sulla guerra tra Israele e Hamas, e Simon Danchuk, un altro ex parlamentare laburista che ora rappresenta il Partito riformista di destra nel Regno Unito. .

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x