I pubblici ministeri nel caso dei fascicoli riservati affermano che il resoconto degli eventi del team di Trump è “impreciso e distorto”

I pubblici ministeri nel caso dei fascicoli riservati affermano che il resoconto degli eventi del team di Trump è “impreciso e distorto”

WASHINGTON (AP) – I pubblici ministeri hanno detto in… Stato dei documenti riservati Contro l'ex presidente Donald Trump Venerdì ha detto al giudice che gli avvocati della difesa hanno dipinto un “quadro impreciso e distorto degli eventi” e hanno cercato ingiustamente di “gettare una nuvola di dubbi” sui funzionari governativi che stavano semplicemente cercando di fare il loro lavoro.

Le osservazioni sono state fatte in una causa in risposta ad A Lo ha chiesto il team di Trump il mese scorso Che ha cercato di costringere i pubblici ministeri a fornire una serie di informazioni che gli avvocati della difesa ritenevano rilevanti per il caso.

La squadra del procuratore speciale Jack Smith ha dichiarato venerdì in una dichiarazione che la difesa stava creando una falsa narrativa su come sono iniziate le indagini e stava cercando di “gettare una nuvola di dubbi sulle azioni responsabili dei funzionari pubblici che stanno diligentemente svolgendo il proprio lavoro”.

“Le insinuazioni degli imputati hanno poca rilevanza fattuale o giuridica per le loro richieste di accertamento, ma non dovrebbero rimanere non corrette”, afferma la mozione dell'accusa.

“In parole povere, il governo qui ha dovuto affrontare una situazione straordinaria: un ex presidente impegnato in un’ostruzione intenzionale e prolungata della raccolta di documenti presidenziali che, per legge, sono di proprietà degli Stati Uniti a beneficio degli Stati Uniti”, hanno aggiunto i pubblici ministeri. Tra storia e posteri, infatti, qui è racchiusa una raccolta di documenti top secret contenenti alcune delle informazioni più sensibili del Paese. La legge richiede la raccolta di questi documenti.

Trump deve affrontare decine di accuse penali in un tribunale federale della Florida, accusandolo di aver archiviato illegalmente documenti segreti nella sua casa di Mar-a-Lago e di aver ostacolato gli sforzi del governo per recuperarli. Il processo al momento è previsto per il 20 maggio, ma tale data potrebbe essere rinviata.

READ  Trump invia ai sostenitori una foto photoshoppata di Bush e Cheney

Nella loro risposta, i pubblici ministeri hanno affermato che molte delle richieste degli avvocati della difesa erano troppo generiche e vaghe per essere decifrate. In altri casi, hanno affermato di aver già fornito ampie informazioni alla difesa.

Ad esempio, gli avvocati di Trump hanno sostenuto che i pubblici ministeri dovrebbero essere costretti a divulgare tutte le informazioni relative a quelli che in precedenza avevano descritto come “siti temporanei sicuri” a Mar-a-Lago e in altre proprietà di Trump. Hanno notato che queste informazioni confuterebbero le affermazioni secondo cui Mar-a-Lago non era sicura e dimostrerebbero che i servizi segreti avevano adottato misure per proteggere le residenze.

I pubblici ministeri hanno affermato di “aver già fornito informazioni complete sull'uso delle strutture sicure nei siti residenziali di Trump e sulle misure adottate dai servizi segreti per proteggere Trump e la sua famiglia”.

Ma hanno anche notato che i documenti consegnati non hanno necessariamente aiutato la difesa di Trump, citando le testimonianze di “diversi agenti dei servizi segreti che hanno dichiarato di non essere a conoscenza dell'esistenza di documenti classificati conservati a Mar-a-Lago e che non sarebbero stati trattenuti”. responsabile.” Per proteggere questi documenti in ogni caso.

Inoltre, affermano i pubblici ministeri, dei quasi 48.000 visitatori conosciuti di Mar-a-Lago tra gennaio 2021 e maggio 2022, solo 2.200 hanno avuto i loro nomi verificati e solo 2.900 sono passati attraverso i magnetometri.

Gli avvocati di Trump hanno anche sottolineato quella che secondo loro era un'azione del Dipartimento dell'Energia a giugno, dopo la presentazione delle accuse, per “porre fine” retroattivamente all'autorizzazione di sicurezza dell'ex presidente.

Hanno chiesto maggiori informazioni al riguardo, affermando che la prova del possesso di un nulla osta di sicurezza dopo le elezioni presidenziali era rilevante per potenziali argomenti su “buona fede e stati d’animo non criminali legati al possesso di materiale classificato”.

READ  La nuova mappa del Congresso dell'Ohio è capovolta

Il permesso in questione, che gli era stato concesso nel febbraio 2017, è scaduto alla fine del suo mandato, sebbene un database governativo sia stato aggiornato tardivamente per rifletterlo, hanno detto i pubblici ministeri.

“Ma anche se il pass Q di Trump rimanesse attivo, questo fatto non gli darebbe il diritto di portare a casa sua qualsiasi documento contenente informazioni soggette al pass e di conservarlo nel seminterrato di casa sua o altrove sul Mar A”, hanno detto i pubblici ministeri. “Lago.”

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x