I talebani sciolgono le commissioni elettorali in Afghanistan, dicendo che non ce n’è bisogno

Un funzionario ha detto, domenica, che il movimento talebano ha sciolto i due comitati elettorali afgani ei ministeri della pace e degli affari parlamentari in Afghanistan.

Bilal Karimi, vice portavoce del governo afghano guidato dai talebani, ha affermato che la Commissione elettorale indipendente del Paese e la Commissione per i reclami elettorali sono state sciolte.

Li ha definiti “istituti non necessari per l’attuale situazione in Afghanistan” e ha affermato che se in futuro fossero necessari comitati, il governo talebano potrebbe rianimarli.

La comunità internazionale sta aspettando prima di riconoscere formalmente i nuovi governanti dell’Afghanistan. Temono che i talebani possano imporre un regime altrettanto spietato quando erano al potere 20 anni fa, nonostante le assicurazioni contrarie.

Le due commissioni elettorali hanno il compito di gestire e supervisionare tutti i tipi di elezioni nel paese, comprese le elezioni presidenziali, parlamentari e del consiglio provinciale.

Karimi ha affermato che i talebani hanno sciolto anche i ministeri della pace e degli affari parlamentari. Ha detto che sono ministeri non necessari nell’attuale struttura del governo.

I talebani avevano precedentemente chiuso l’ex ministero degli affari femminili.

READ  Venerdì gli Stati Uniti hanno lanciato bombardieri B-52 sul fianco orientale della NATO

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x