Il ministro degli Esteri italiano prevede guerre in Africa a causa della carenza di grano in Ucraina

Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Mao ritiene che la “guerra mondiale del pane sia già iniziata” a causa dell’embargo sui cereali in Ucraina, che impedisce a molti paesi vulnerabili di accedere al grano e comporta il rischio di nuovi conflitti in Africa.

Questo è secondo Tribuna d’affariRapporti Ukrinform.

“La guerra mondiale del pane è già in corso e dobbiamo fermarla”, ha detto Di Maio. “Siamo a rischio instabilità politica in Africa, diffusione di organizzazioni terroristiche e colpi di stato. Questo potrebbe essere causato dalla crisi del grano che stiamo vivendo .” .

Ha aggiunto che il presidente russo Vladimir Putin “deve raggiungere al più presto un accordo di pace, che includa anche un accordo sul grano, ad esempio un accordo di cessate il fuoco per permetterci di evacuare le donne, i civili e i bambini che sono stati sotto il loro governo per 100 giorni.” Bombe russe nell’Ucraina orientale.

“Ci sono 30 milioni di tonnellate di grano bloccate nei porti ucraini dalle navi da guerra russe”, ha detto Di Maio, osservando che “quello che stiamo facendo è lavorare per la Russia per sbloccare le esportazioni di grano attraverso i porti ucraini, perché in questo momento rischiamo nuove guerre”. scoppiare in Africa”.

Ha osservato che il primo incontro con i paesi mediterranei sulla sicurezza alimentare si terrà martedì 6 giugno.

Pochi giorni fa l’Italia ha proposto di rimuovere le mine dai porti ucraini e di creare “vie marittime” per il trasporto del grano. Il primo ministro italiano Mario Draghi ha chiamato Putin per chiedergli di revocare il divieto di esportazione di grano dall’Ucraina, nonché dai porti Black e Azov come Mariupol sequestrati dalle forze russe. A sua volta, Putin ha affermato che se l’Occidente avesse revocato le sanzioni alla Russia, il suo paese sarebbe stato in grado di esportare grano.

READ  Wembley, la piattaforma transcontinentale "Finalissima" tra Argentina e Italia

Prima della guerra, l’Ucraina era uno dei maggiori esportatori mondiali di grano e fertilizzanti agricoli e le sue materie prime erano essenziali per la sicurezza alimentare in regioni come il Medio Oriente e il Nord Africa.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x