Il secondo poliziotto in Italia dice che anche Francia e Germania hanno un problema di mafia

Il vicecapo della polizia italiana ha esortato i partner europei, tra cui Germania, Francia e Regno Unito, a migliorare le proprie difese contro l’acquisizione mafiosa delle società indebolite dall’epidemia, avvertendo della diffusione della criminalità organizzata in tutto il continente.

Le forze di sicurezza italiane hanno cercato di evidenziare le tattiche dei gruppi criminali durante la pandemia. Vittorio Rizi In un’intervista, ha citato un aumento del 10% del numero di aziende sanzionate dal divieto di mafia tra marzo 2020 e febbraio 2021.

Fotografo: Stefano Montese / Corbis / Getty Images

“Dobbiamo intercettare i rischi potenziali, non possiamo nasconderli”, ha detto mercoledì Razi, 61 anni, a capo di un gruppo interforze che monitora la criminalità organizzata e l’economia, nel suo ufficio a Roma. “Se c’è una crisi economica, c’è il rischio di infiltrazioni mafiose”.

Per saperne di più: La mafia italiana prende di mira il Fondo europeo per la ripresa delle crisi

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x