Il Segretario Generale delle Nazioni Unite attiva l’Articolo 99 riguardo a Gaza Notizie sul conflitto israelo-palestinese

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite attiva l’Articolo 99 riguardo a Gaza  Notizie sul conflitto israelo-palestinese

António Guterres ha messo in guardia dall’aggravarsi del “disastro” a Gaza e ha invitato il Consiglio di Sicurezza ad agire.

Il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha invocato l’articolo 99 della Carta delle Nazioni Unite e ha esortato il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ad agire sulla guerra a Gaza.

Questo raro passo del Segretario Generale arriva in un momento in cui il Consiglio di Sicurezza non ha ancora adottato una risoluzione che chieda un cessate il fuoco tra Israele, Hamas e i loro alleati.

Il Consiglio di Sicurezza è l’organo più potente delle Nazioni Unite, composto da 15 membri, ed ha il compito di mantenere la pace e la sicurezza internazionale.

Nella sua lettera al presidente del Consiglio, Guterres ha sottolineato questa responsabilità, affermando di ritenere che la situazione in Israele e nei territori palestinesi occupati “potrebbe esacerbare le minacce esistenti al mantenimento della pace e della sicurezza internazionale”.

Guterres – che chiede un “cessate il fuoco umanitario immediato” dal 18 ottobre – ha anche descritto “l’orribile sofferenza umana, la devastazione fisica e il trauma di massa in Israele e nei territori palestinesi occupati”.

In risposta alla lettera di Guterres, gli Emirati Arabi Uniti, membro del Consiglio di Sicurezza, hanno postato su X affermando di aver presentato una nuova bozza di risoluzione al consiglio e “hanno chiesto l’adozione urgente di una risoluzione di cessate il fuoco umanitario”.

READ  Biden promette di appellarsi alla sentenza del tribunale statunitense per proteggere i "sognatori"

Se il Consiglio sceglie di agire su consiglio di Guterres e adottare una risoluzione di cessate il fuoco, avrà ulteriori poteri a sua disposizione per garantire l’attuazione della risoluzione, compreso il potere di imporre sanzioni o autorizzare il dispiegamento di una forza internazionale.

Ma i cinque membri permanenti del consiglio – Cina, Russia, Stati Uniti, Regno Unito e Francia – hanno potere di veto.

Il 18 ottobre gli Stati Uniti hanno posto il veto ad una risoluzione che avrebbe condannato l’attacco di Hamas contro Israele, chiedendo allo stesso tempo la fine dei combattimenti per consentire l’ingresso degli aiuti umanitari a Gaza. Altri 12 membri del Consiglio hanno votato a favore della risoluzione, mentre Russia e Regno Unito si sono astenuti dal voto.

Il disastro incombe

Guterres ha affermato che la continua inerzia del Consiglio di Sicurezza e il forte deterioramento della situazione a Gaza lo hanno costretto ad attivare l’Articolo 99 per la prima volta da quando ha assunto l’incarico di alto livello alle Nazioni Unite nel 2017.

Ha avvertito che l’ordine pubblico a Gaza potrebbe presto crollare a causa del completo collasso del sistema umanitario.

“La situazione si sta rapidamente deteriorando fino a diventare una catastrofe con conseguenze potenzialmente irreversibili per i palestinesi nel loro insieme e per la pace e la sicurezza nella regione”, ha scritto.

“Un simile risultato deve essere evitato a tutti i costi”.

READ  Agente iraniano accusato di complotto per uccidere l'ex consigliere Trump John Bolton - Notizie dal mondo

Ma l’attivazione dell’articolo 99 da parte di Guterres non è stata accolta con favore dall’ambasciatore israeliano presso le Nazioni Unite, Gilad Erdan.

In un post su X, Erdan ha descritto la lettera come “un’ulteriore prova” della “distorsione morale e dei pregiudizi anti-israeliani” di Guterres.

“L’appello del Segretario generale per un cessate il fuoco è in realtà un appello a preservare il dominio terroristico di Hamas a Gaza”, ha detto Erdan, che ha anche ribadito la sua richiesta a Guterres di dimettersi.

La Carta delle Nazioni Unite conferisce solo poteri limitati al Segretario generale delle Nazioni Unite, che funge da capo amministrativo dell’ONU ed è eletto dagli Stati membri.

L’articolo 99 della Carta delle Nazioni Unite conferisce al Segretario Generale il potere di “richiamare l’attenzione del Consiglio di Sicurezza su qualsiasi questione che ritenga possa minacciare il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale”.

“Il fatto che questo strumento non sia stato utilizzato dal 1989 ha una risonanza diplomatica e simbolica qui a New York”, ha detto ad Al Jazeera Daniel Forte, esperto ricercatore e difensore delle Nazioni Unite presso l’International Crisis Group.

Ma Forte ha aggiunto che ciò “non comporterà un cambiamento radicale nei calcoli politici dei membri più potenti del Consiglio di Sicurezza”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x