La Francia afferma che la Russia è “distaccata” dall’economia globale

La Francia afferma che la Russia è “distaccata” dall’economia globale

Nella tarda serata di domenica, la Francia ha consigliato ai cittadini francesi di lasciare la Russia “immediatamente”.

Parigi:

La Francia ha dichiarato lunedì che la Russia era “distaccata” dall’economia globale quando le sanzioni imposte per l’invasione dell’Ucraina hanno iniziato a prendere piede.

“La Russia si sta gradualmente separando dal resto del mondo, soprattutto in termini economici, e questo avrà un impatto molto serio”, ha detto a Europe 1 il ministro degli Affari europei Clement Bion.

Ha aggiunto che le sanzioni sono spesso descritte come inefficaci, ma la caduta libera del rublo e “l’intervento di panico della Banca centrale russa” suggeriscono il contrario.

“Siamo entrati in un mondo diverso”, ha detto.

La Banca centrale russa ha alzato il suo tasso di interesse di riferimento al 20 per cento lunedì dal 9,5 per cento, dopo che il rublo è crollato nei confronti del dollaro e dell’euro alla borsa di Mosca.

“Dobbiamo essere consapevoli del nostro potere”, ha detto Boone. “La Russia ha un disperato bisogno di noi, ha bisogno del resto del mondo”.

Più tardi lunedì, il presidente francese Emmanuel Macron parteciperà a una videochiamata con i leader di Canada, Germania, Italia, Polonia, Romania e Stati Uniti, nonché rappresentanti dell’Unione europea e della NATO sull’Ucraina, ha affermato la presidenza francese.

L’Eliseo ha detto che Macron ospiterà poi il cancelliere tedesco Olaf Schulz e il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen per una cena di lavoro con gli industriali europei per parlare dell’impatto del conflitto sulla “sovranità economica dell’Europa”.

La Francia, nella tarda giornata di domenica, ha consigliato ai cittadini francesi di lasciare la Russia “immediatamente” poiché sono iniziate le restrizioni al trasporto aereo e la necessità di lasciare la Bielorussia via terra.

READ  La Germania rischia un colpo da 180 miliardi di euro rinunciando al petrolio russo

La maggior parte delle compagnie aeree europee, inclusa Air France, ha sospeso i voli verso gli aeroporti russi, o attraverso lo spazio aereo russo, e l’Unione Europea ha chiuso il proprio spazio aereo agli aerei russi.

La Francia ha anche affermato di aver inviato 33 tonnellate di aiuti umanitari, comprese tende, medicine e cibo in Polonia, dove sono arrivate decine di migliaia di rifugiati ucraini, e che invierà altre 30 tonnellate in Moldova, un’altra importante destinazione per le persone in fuga dalla guerra .

L’Eliseo ha affermato che la Francia presenterà lunedì una risoluzione al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite chiedendo “accesso senza ostacoli” agli aiuti umanitari. Funzionari europei hanno avvertito che fino a sette milioni di persone potrebbero essere sfollate a seconda della durata della guerra.

(Questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x