La lobby del settore avverte che le nuove regole italiane sugli accordi 5G rischiano di ritardare

Un documento emesso dalla lobby industriale del Paese ha mostrato lunedì che le nuove regole per supervisionare la costruzione delle reti di telefonia mobile 5G in Italia rischiano di creare burocrazia per le società di telecomunicazioni mentre si sforzano di modernizzare le loro reti.

Roma, nell’ambito del rafforzamento del suo “golden power”, il mese scorso ha approvato un decreto 2022-03-18 che richiede alle società di telecomunicazioni di presentare notifiche annuali dettagliate dei piani di sviluppo dell’infrastruttura 5G.

Secondo le nuove regole, Roma richiede ai vettori di includere nei loro piani annuali dettagli specifici di qualsiasi attrezzatura da utilizzare per costruire reti 5G, indipendentemente dalla sua origine e prima di effettuare un acquisto.

Il gruppo di lobby del settore Asstel ha affermato in un documento visto da Reuters che le aziende non saranno in grado di soddisfare le richieste del governo per chiarire aspetti tecnici specifici nella fase di programmazione degli appalti.

“Qualsiasi sospensione della revisione annuale del piano, legata alla mancanza di informazioni che non erano disponibili per le aziende quando è stato preparato, creerebbe una situazione di stallo, con una significativa estensione dei tempi di approvazione”, ha affermato Astell.

L’Italia segue da vicino gli acquisti di beni e servizi relativi al 5G da parte delle società di telecomunicazioni dal 2019, quando ha imposto l’impegno a notificare i contratti che coinvolgono fornitori al di fuori dell’Unione Europea.

Questa legislazione mirava principalmente a limitare l’uso delle apparecchiature dei venditori cinesi tra problemi di sicurezza, senza emettere un divieto assoluto.

(Reportage di Elvira Paulina; Montaggio di Ed Osmond)

READ  Metinvest per le riparazioni programmate anticipate nei laminatoi italiani

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x