La manovra del Senato conferma la fiducia: la governance è legge

Renzi: “Votiamo sì, ma ora è il governo a decidere cosa fare. Differenza storica tra stabilità e stagnazione”.

“Votiamo sì, ma ora il governo decide cosa fare”. “Diciamo sì alla manovra, ma diamo al governo la responsabilità di dire che crescerà. Siamo pronti ad agire se c’è un orizzonte”. Lo dice il quarto leader Matteo Renzi Nello spiegare il voto sulla manovra del Senato. E aggiunge: “Se affermiamo il principio che il potere politico non può esigere un conto di come vengono spesi i soldi, altrimenti l’operatore sarà turbato, allora trasformiamo il Parlamento in un luogo di schiacciamento e non diamo stabilità”. “Abbiamo chiesto chiarimenti su dove andranno i soldi che non torneranno mai”, dice del fondo di recupero.

“A coloro che vengono a dire: ‘Sei irresponsabile perché metti in dubbio la stabilità, rispondo che ho lavorato per continuare l’esperimento legislativo perché crediamo che la stabilità sia preziosa ma c’è una differenza storica tra stabilità e inazione”. Come nel caso di una bicicletta, l’equilibrio viene mantenuto se si muove o Se sei inattivo, finisce la vita del legislatore.

Renzi: “Dobbiamo rispettare le forme istituzionali” – “Ci descrivono come irresponsabili e Perini ma dal rispetto delle forme democratiche deriva la credibilità di istituzioni che ora rischiano di metterle alla prova. E se il governo giallorosso approva la legge elettorale entro 48 ore, allora andiamo alla corte costituzionale, come ha fatto il Pd. Se lo ha fatto il governo giallorosso, Resterai in silenzio? ”Aggiunge il leader IV. Deve esserci “rispetto delle forme democratiche”, “principio di pratica” non può essere approvato, riferendosi all’esame della legge di bilancio, “superando così il sistema delle due stanze. Se la pratica è sufficiente, questo distrugge l ‘aula”. Renzi chiede “il rispetto delle forme istituzionali, dall’intelligence alla legge di bilancio”.

READ  San Dimas cercherà di renderlo una sorgente ideale - San Gabriel Valley Tribune

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x