― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldLa NATO avverte che il progetto di legge della Georgia sugli agenti...

La NATO avverte che il progetto di legge della Georgia sugli agenti stranieri è un “passo nella direzione sbagliata” | Notizie di politica

Le proteste sono destinate a continuare mentre i paesi occidentali sollecitano le autorità georgiane a non adottare una misura “in stile Cremlino”.

La NATO ha avvertito la Georgia che l’approvazione della controversa nuova legislazione che descrive le ONG finanziate dall’estero come “agenti stranieri” è stato un “passo nella direzione sbagliata”.

L’alleanza militare, alla quale la Georgia aspira un giorno ad aderire, ha affermato che questo è anche un passo “lontano dall’integrazione europea ed euro-atlantica”, un giorno dopo che gli Stati Uniti avevano avvertito che la legge “in stile Cremlino” l’avrebbe costretta a rivalutare Esso. Rapporti con il Paese.

Si prevede che decine di migliaia di manifestanti, che da settimane manifestano nelle strade della capitale Tbilisi, si raduneranno contro il disegno di legge davanti al parlamento più tardi mercoledì.

“Esortiamo la Georgia a cambiare rotta e a rispettare il diritto alla protesta pacifica”, ha detto la portavoce della NATO Farah Dakhlallah.

I manifestanti bloccano una strada durante una marcia contro il controverso disegno di legge sull'”influenza straniera” a Tbilisi [File: Giorgi Arjevanidze/AFP]

L’Unione Europea ha esortato la Georgia a ritirare la legislazione, che a suo avviso ostacolerebbe le ambizioni del paese di aderire al blocco dei 27 paesi.

“L’adozione di questa legge influisce negativamente sui progressi della Georgia nel percorso verso l’UE”, affermano una dichiarazione rilasciata dal coordinatore della politica estera dell’UE Josep Borrell e dal commissario per l’Allargamento Olivier Varhelyi.

La scelta di procedere è nelle mani della Georgia. “Esortiamo le autorità georgiane a ritirare la legge”, hanno affermato.

Il sottosegretario di Stato americano James O’Brien, che ha visitato Tbilisi martedì, ha detto che Washington potrebbe imporre restrizioni finanziarie e di viaggio a meno che il progetto di legge non venga modificato o se le forze di sicurezza disperdano con la forza le proteste, come è successo nelle ultime settimane.

READ  Trump cerca di ribaltare la sua condanna per il silenzio dopo la sentenza sull’immunità della Corte Suprema

“Legge russa”

La legge impone ai media, alle ONG e ad altri gruppi no-profit di registrarsi come “perseguitori degli interessi di una potenza straniera” se ricevono più del 20% dei loro finanziamenti dall’estero.

È stata chiamata la “legge russa” dagli oppositori, che l’hanno paragonata alla legislazione utilizzata dal Cremlino negli ultimi dieci anni per reprimere i suoi oppositori.

Il partito al governo Sogno georgiano afferma che è necessario aumentare la trasparenza, combattere i “falsi valori liberali” promossi dagli stranieri e preservare la sovranità del Paese.

Una donna tiene in braccio un cittadino georgiano e le bandiere dell'Unione europea davanti alla polizia antisommossa che blocca una strada
Una donna tiene le bandiere nazionali della Georgia e dell’Unione europea davanti alla polizia antisommossa che blocca una strada a Tbilisi [File: Zurab Tsertsvadze/AP]

La presidente Salome Zurabishvili, sempre più in contrasto con il partito al governo, ha promesso di porre il veto al disegno di legge, ma il Sogno Georgiano ha una maggioranza sufficiente per annullarlo. Zurabishvili ha 14 giorni per agire.

Martedì ha incontrato i ministri degli Esteri di Lituania, Estonia, Lettonia e Islanda che hanno visitato Tbilisi per discutere della controversa legislazione.

“Abbiamo parlato dei prossimi passi. Ho chiarito ai rappresentanti dei paesi amici che in caso di veto non avrei mai avviato trattative false, artificiali e ingannevoli!” Ha detto dopo l’incontro.

“Non tradirò lo spirito che esiste oggi in questo Paese che ha bisogno di aprire la strada. Sarò il pioniere di questo percorso. “Questo messaggio sarà trasmesso dai nostri amici ovunque in modo che nessuno pensi che si possa usare il presidente della Georgia per salvare l’immagine di questo governo”, ha detto Zurabishvili.

Ha aggiunto: “Oggi questo problema non è all’ordine del giorno, ma piuttosto la sopravvivenza della Georgia è all’ordine del giorno”.

Gabrielius Landsbergis, ministro degli Esteri lituano, ha affermato che il governo georgiano ha voltato le spalle alla tendenza europea e quindi è importante mostrare sostegno alla comunità georgiana filo-occidentale e al suo presidente.

READ  È troppo presto per prevedere l'impatto della tempesta tropicale Henri sul mare: Forecaster