La passione di Stanley Tucci era la recitazione. Ora è il cibo.

Il recupero del tumore sembra aver influenzato alcuni di quei rituali. Ha cucinato il risotto alla milanese per la sua star, Colin Firth, quando hanno lavorato insieme a “Supernova”, uscito all’inizio di quest’anno. In una e-mail, Firth ha detto che era il suo migliore di sempre, ma Tucci “era convinto che avesse un sapore terribile ed era sbalordito”.

“Semplicemente non ha avuto un assaggio di ciò che eravamo”, ha detto Firth. “Si è lasciato immaginare quanto fosse doloroso, perché la maggior parte delle volte indossava una faccia molto coraggiosa e realistica”.

Durante il recupero, Tucci ha guardato programmi di cucina, “Era strano perché anche l’odore del cibo mi avrebbe fatto vomitare”, ha detto. “Ma mi è piaciuto guardarli. Volevo solo saperne di più e vivere attraverso di loro per procura. Era un modo per riaverlo indietro. “

Ha detto che il rimedio, stranamente, ha avuto un beneficio culinario. A vent’anni scoprì di essere intollerante al lattosio e non riusciva nemmeno a digerire bene lo zucchero. Questi problemi sembrano essere scomparsi.

Ma era chiaro che aveva ancora molta strada da fare. All’inizio dell’intervista in un cinema vicino a casa sua, Tucci ha allungato la giacca e ha tirato fuori una bustina di tè alla salvia da aggiungere all’acqua, spiegando che il tè normale contiene molti tannini (“Mi fa seccare la bocca, è come mangiare il gesso”).

Quando si sente meglio e quando non ha voglia di lavorare, sogna di mangiare bistecca, pad thai, dal e sushi. Fino ad allora, la sua serie sulla CNN è stata rinnovata per una seconda stagione e c’era la cena da preparare. Sapeva già cosa stava per fare.

READ  The Wolves Club onorato dalla Italian American Heritage Foundation Ellwood City - Ellwood City, PA news

“Solo un po’ di pasta, con pomodori e gamberi freschi, un po’ di brodo di gamberi e un po’ di basilico, e poi possiamo avere un’insalata a parte”, ha detto Tucci, guardando il soffitto come se immaginasse il prossimo pasto. I suoi occhi brillavano.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x