La Serie A femminile alla fine sarà a pieno titolo professionistica

All’inizio di quest’anno, la Juventus ha sconvolto i giganti europei del Lione nei quarti di finale della Women’s Champions League, provocando ondate di shock in tutta Europa. Sebbene il Lione abbia vinto la gara di ritorno e sia avanzato complessivamente, è stato un segno che il calcio femminile italiano non doveva essere pasticciato. Non male per una squadra che gioca in un campionato che non è ancora del tutto professionale.

La Federcalcio italiana (FIGC) ha annunciato, martedì, che la Lega Calcio Femminile Italiana sarà a pieno titolo professionistica a partire dalla stagione 2022-23. Sì, l’Italia non aveva prima un campionato di calcio professionistico.

A proposito di quella dannata ora.

“Abbiamo dato vita e fornito la base legale definitiva per il passaggio (della divisione femminile I) al calcio professionistico dal 1° luglio”, ha detto ai giornalisti il ​​presidente della FIFA Gabriel Gravina.

Questa mossa è in realtà in lavorazione dal 2019, dal governo italiano Ha approvato una legge per un periodo transitorio di tre anni in campionato dal consentire ai club semiprofessionisti di garantire che ogni squadra sia pienamente professionale. Prima che questa legge venisse approvata, i giocatori di prima classe in Italia guadagnavano almeno $ 67 a settimana con un bonus partita di $ 86. La decisione di martedì è stato l’ultimo passo verso l’ufficialità del trasferimento.

Per decenni nel 20° secolo, il calcio femminile è stato bandito in molte parti d’Europa. Sebbene l’Italia sia stato uno dei primi paesi europei a introdurre un campionato femminile negli anni ’70, le giocatrici erano quasi sempre part-time. Mentre alcuni club di Serie A hanno formato squadre completamente professionistiche – la Juventus è una delle migliori squadre femminili d’Europa, come dimostra la sconfitta per 4-3 complessiva contro il Lione quest’anno – non tutte le squadre hanno delegato risorse finanziarie per pagare i propri giocatori. atleti a tempo pieno.

READ  Mohamed Salah, Karim Benzema, Kylian Mbappe e Erling Haaland sono tra i protagonisti in Europa | notizie di calcio

Ciò che questo passaggio alla piena professionalità significa per i giocatori della Juventus e le altre nove squadre del campionato (due squadre in meno rispetto alla stagione 2021-22) è la rimozione del tetto salariale, che aumenterebbe notevolmente gli stipendi dei giocatori.

“Sarà l’inizio di una nuova sfida che ci impegnerà come sistema per sfruttare tutte le opportunità offerte da questo cambiamento storico”, ha affermato Umberto Calcagno, Presidente della Associazione Italiana Calciatori.

Incorpora da Getty Images

Attualmente la Juventus guida la Prima Divisione Femminile con 53 punti, cinque punti dietro la Roma a due giornate dalla fine.

Le informazioni di Reuters sono state utilizzate in questo rapporto.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x