L’accordo canadese della NASA illustra come Artemis sia un lancio globale

L’accordo canadese della NASA illustra come Artemis sia un lancio globale

Politica spaziale su Internet Rapporti Che la NASA e l’Agenzia spaziale canadese hanno stipulato un accordo che, tra le altre cose, includerà un astronauta canadese nella missione Artemis II, che dovrebbe portare quattro astronauti intorno alla luna nel 2023. Artemis II precederà la missione Artemis III per atterrare sulla luna l’anno successivo, Sebbene la maggior parte di loro creda che questa data non sia realistica.

Altre parti dell’accordo riguardano lo sviluppo e l’installazione di un braccio robotico di fabbricazione canadese sul Moon Gate, la prevista Lunar Orbital Transfer Station. Un secondo astronauta canadese andrà in missione a … Porta della luna.

L’astronauta canadese non ancora identificato sarà il primo astronauta non americano ad avventurarsi al di fuori dell’orbita terrestre bassa. L’inclusione afferma che Artemis non è il programma di esplorazione lunare di tuo nonno. Gli aspetti internazionali del ventunesimo secolo hanno un lungo precedente. Già nel 1984, quando Ha annunciato il presidente Ronald Reagan Il progetto che alla fine divenne la Stazione Spaziale Internazionale, Canada, Giappone e paesi dell’Europa occidentale furono inclusi come partner. Più tardi, signor presidente Bill Clinton ha portato la Russia Come partner della stazione spaziale.

La Apollo Race to the Moon è stata condotta per dimostrare la superiorità tecnologica dell’America sull’Unione Sovietica. Il programma è riuscito brillantemente a raggiungere questo obiettivo. I sovietici non si sono ripresi dall’umiliazione.

Il programma Artemis ha uno scopo politico simile ma più sfumato. Riportando gli astronauti sulla luna e richiedendo la partecipazione internazionale alla missione, gli Stati Uniti stanno cercando di consolidare la propria posizione di leader globale nell’esplorazione spaziale. L’America si aspetta anche di ottenere una grande benevolenza internazionale invitando altre nazioni a partecipare ad Artemis, che includerà i loro sudditi che camminano sulla luna insieme agli americani.

READ  L'abitabilità della Terra oggi appare principalmente dovuta alla fortuna, così come milioni di simulazioni

Artemide dimostrerà alla Cina, che ha anche ambizioni lunari, che il paese che ha sbarcato gli uomini sulla luna 50 anni fa ha ancora quello che serve per fare lo stesso ora. Oggi come allora, gli Stati Uniti sono il leader mondiale nell’esplorazione spaziale. La Cina, a causa della sua feroce ostilità verso gli Stati Uniti e il resto del mondo occidentale, non è in alcun modo un candidato per lo Space Exploration Partnership.

Il terzo scopo dei partenariati internazionali di Artemis è impedire all’amministrazione Biden entrante di annullare il progetto. Con i partner internazionali in fila per Artemis, l’amministrazione Trump spera di rendere impossibile l’annullamento del progetto da parte di Biden. Il team di Biden ha sollevato la grande questione del ritiro di Trump dagli accordi internazionali, come gli accordi sul clima di Parigi e l’accordo sul nucleare iraniano. Non sarebbe una buona idea, data questa retorica, se un futuro Biden avesse violato gli accordi, incluso Gli accordi di Artemide, Che cerca di definire cosa costituisce un buon comportamento nello spazio.

Jim BridensteinJames (Jim) Frederick Bridenstein La NASA sceglie i prossimi astronauti Artemis sulla superficie della Luna Mentre SpaceX vola per primo sull’aereo della nave stellare per rompere la barriera del suono, Chuck Yeager muore a 97 anni. Biden sceglie di più il suo segretario alla difesa, L’amministratore uscente della NASA, ha dimostrato il suo valore negoziando vari accordi Artemis. Il suo ultimo risultato insieme all’accordo canadese, Doveva impressionare il Brasile Per unirsi alla lista crescente di paesi che sono entrati a far parte degli accordi Artemis.

READ  Annuncio di una nuova epidemia di Ebola in Guinea

Ironia della sorte, i democratici hanno la commissione per il commercio del Senato Criticare Bridenstine durante le sue udienze, sostenendo che invece di un politico (all’epoca era un membro del Congresso), la NASA aveva bisogno di uno “specialista dell’aviazione” come leader. Bridenstein ha avuto comunque la conferma. Da allora, ha usato le sue capacità politiche non solo per ottenere l’approvazione bipartisan del Congresso per Artemis, ma anche per ottenere il sostegno internazionale.

Bridenstein si è impegnato a dimettersi dalla carica di amministratore della NASA una volta che Biden ha prestato giuramento come Presidente degli Stati Uniti. La decisione è una tragedia perché l’ex membro del Congresso e pilota della marina si è comportato così bene nell’agenzia spaziale che ha conquistato i suoi ex critici. Chi sceglie il team Biden per sostituire Bridenstein, deve essere qualcuno con le capacità e la passione per portare a casa Artemis. Cathy Loaders, Viene in mente l’attuale capo del volo spaziale umano della NASA, che include Artemis e il programma dell’equipaggio commerciale.

Per quanto riguarda Bridenstein, gli potrebbe essere offerto il posto di inviato speciale per l’esplorazione spaziale, in modo che possa continuare il suo lavoro diplomatico nella costruzione dell’alleanza di Artemide per tornare sulla luna.

Diversi astronauti di altri paesi seguiranno il primo canadese nello spazio profondo. Verranno dall’Europa, dall’Asia e forse anche dal Medio Oriente. L’America è andata sulla luna da sola, davanti agli occhi del mondo, 50 anni fa. Questa volta condurrai il mondo sulla superficie della luna e otterrai così molta influenza e credibilità internazionale.

Mark Whittington, che scrive molto sullo spazio e sulla politica, ha pubblicato uno studio politico sull’esplorazione spaziale intitolato Perché è difficile tornare sulla luna? finchè “Luna, Marte e oltre. È inserito nel blog Angolo delle volpi.È stato pubblicato, tra gli altri, su The Wall Street Journal, Forbes, The Hill, USA Today, Los Angeles Times e The Washington Post.

READ  La sonda spaziale degli Emirati Arabi Uniti "Amal" entra nell'orbita di Marte | Notizie di economia e commercio

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x