L’assistenza agli anziani è aumentata mentre l’Italia sta vivendo il suo anno più secco di sempre

MILANO (Reuters) – I volontari hanno fornito cibo e medicine agli anziani che vivono da soli a Milano venerdì mentre un’altra ondata di caldo ha colpito il nord Italia nell’anno più secco del Paese dall’inizio dei record.

Il servizio City Angels è attivo tutto l’anno, ma è stato potenziato durante l’estate dei pasti mentre i funzionari di Milano cercano di impedire alle persone vulnerabili di lasciare le loro case a temperature soffocanti.

Venerdì, le temperature dovrebbero raggiungere i 37 gradi Celsius (98 Fahrenheit) e rimanere elevate sabato prima di qualche pioggia gradita domenica.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Quest’anno è stato di gran lunga il più secco da quando sono iniziate le registrazioni nel 1800, secondo i dati mensili dell’Unità climatica del Consiglio nazionale delle ricerche.

Le precipitazioni sono diminuite del 46% in tutto il Paese, con il nord, compresa Milano, colpito. Il livello dell’acqua del fiume Po, che attraversa l’Italia settentrionale dalle Alpi all’Adriatico e contribuisce all’irrigazione delle colture, è notevolmente diminuito.

Domenico Giuliani, volontario dei City Angels, ha detto che c’è stato un aumento delle richieste di aiuto perché gli anziani spesso non avevano l’aria condizionata e i ventilatori davano poco sollievo.

Giancarla Miazzi, 80 anni, residente a Milano, ha detto che affronta il caldo bevendo molti liquidi, camminando nel suo cortile e sedendosi in veranda, ma non durante le ore più calde della giornata.

“Questa estate (il caldo) mi ha fatto impazzire”, ha aggiunto Angelo Cassiano, 79 anni, ricevendo il suo pacco di viveri.

Reportage aggiuntivo di Flavio Lo Scalzo di Keith Weir ed Emily Rowe; Montaggio di John Stonestreet

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x