Le scuole del Regno Unito si pronunciano contro le regole per l’insegnamento della lingua europea

Le scuole del Regno Unito si stanno preparando a dare un duro colpo alla loro capacità di insegnare le lingue europee grazie alle nuove regole sull’immigrazione post-Brexit che aumentano i costi di assunzione delle centinaia di giovani cittadini dell’UE che aiutano con le lezioni ogni anno.

I leader dell’istruzione hanno affermato che i requisiti introdotti a gennaio che si applicano a tutte le nuove assunzioni significano che devono pagare di più e rifiutare o interrompere le domande degli studenti delle università dell’UE, minando le pratiche di lavoro di lunga data degli assistenti linguistici che aiutano gli studenti con il supporto e la pratica orale.

Axel Heitmiller, governatore della Judith Kerr Primary School, una scuola bilingue tedesca e inglese gratuita a Londra, ha dichiarato di non essere in grado di intervistare 30 candidati che avevano fatto domanda come assistenti di università tedesche per il prossimo anno accademico a causa di costi e incertezze. Il nuovo sistema.

“Il danno all’insegnamento di una lingua straniera nella scuola sarà grande”, ha detto, sottolineando che l’assenza di finanziamenti governativi aggiuntivi per coprire i costi aggiuntivi renderebbe difficile fornire lo stesso livello di sostegno e “aumentare la distanza tra individui in scuole finanziate e finanziate con fondi pubblici “.

Newsletter di Europe Express

Registrati qui Per ricevere Europe Express, la tua guida essenziale a ciò che sta accadendo in Europa, viene inviato direttamente nella tua casella di posta tutti i giorni della settimana.

Fino allo scorso dicembre, i cittadini dell’UE potevano lavorare part-time nel Regno Unito senza restrizioni, ma ora gli assistenti linguistici devono richiedere visti che richiedono orari di lavoro più lunghi per uno stipendio più alto, o utilizzare un percorso privato che richiede la supervisione di un’organizzazione sponsorizzata ed è limitato a sei mesi o il NHS addebita loro fino a £ 650.

READ  Sabato mattina sotto il sole a San Marino Moto. • Motocicletta totale

Il British Council, un’organizzazione culturale finanziata dal governo, ha lo status di sponsor e gestisce ogni anno un programma a lungo termine di 500 assistenti europei di lingua straniera nelle scuole. Sta cercando un nuovo sostegno governativo per coprire le nuove tasse per i visti e ha chiesto alle scuole in cerca di candidati di presentare le domande entro la fine di aprile, due mesi prima del solito a causa della burocrazia aggiuntiva.

Le scuole dovranno registrarsi come enti di beneficenza per diventare sponsor, cosa che temono possa richiedere diversi mesi e imporre costi aggiuntivi. Possono anche aderire al programma del British Council, ma devono pagare una paga oraria più alta che viene pagata agli assistenti rispetto a quella che alcuni offrono attualmente.

Andrew Chadwick, il principale consulente del British Council per l’Higher Education Movement, ha affermato che il suo programma significa che “può teoricamente funzionare come al solito”, in termini di numeri, ma “la sfida è che le scuole trovano il budget” per le tasse di elaborazione dei visti, stipendi e tasse NHS.

Matthias Krause, direttore commerciale della Deutsche Schule di Richmond, che in genere impiega 15-20 stagisti all’anno a semestre, ha avvertito che i nuovi accordi avranno conseguenze negative. Questo è un problema enorme. Se non ottieni il talento per venire nel Regno Unito, socializzare e trasferirti, perdi un sacco di talenti “.

José Antonio Benedicto, capo dell’ufficio per l’istruzione dell’ambasciata spagnola, ha detto che le scuole “potrebbero trovare un problema” assumendo circa 130 assistenti di lingua spagnola ogni anno a causa dei costi dei visti e dei costi del servizio sanitario nazionale, e alcuni di essi potrebbero dover essere soddisfatti da assistenti linguistici. “È troppo per le persone che non guadagnano molto ogni mese.”

READ  H + K nomina CEO per l'Italia

La pressione sugli assistenti di lingua straniera si sta aggiungendo alle barriere post-Brexit allo scambio culturale tra il Regno Unito e l’UE, senza alcun percorso disponibile ora per le coppie che cercano di lavorare per famiglie nel Regno Unito, il che a sua volta riduce la domanda di scuole di lingua inglese , Alcuni hanno avvertito che potrebbe essere necessario chiudere di conseguenza.

Il Ministero dell’Interno ha affermato: “Il nuovo sistema di immigrazione basato su punti sta già attirando i migliori e più brillanti talenti da tutto il mondo” e ha sottolineato che i coniugi au e gli assistenti di lingua straniera possono presentare domanda attraverso i piani di sistemazione e mobilità giovanile dell’UE.

Tuttavia, gli unici paesi europei coperti dal programma di mobilità giovanile sono Monaco e San Marino.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x