L’Italia adotta più misure per contenere l’epidemia di peste suina – Agenzia stampa italiana (ANSA)

Un droghiere prepara la carne di maiale in un negozio di alimentari a Roma, 3 ottobre 2019. REUTERS/Yara Nardi

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MILANO (Reuters) – L’Italia ha adottato mercoledì ulteriori misure in due regioni del nord per contenere il recente focolaio di peste suina africana, tra cui l’immediata macellazione dei maiali e un divieto di sei mesi al ripopolamento, riferisce l’ANSA.

La mortale malattia dei suini è innocua per l’uomo, ma spesso è fatale per i maiali e porta a perdite finanziarie per gli allevatori. Ha avuto origine in Africa prima di diffondersi in Europa e in Asia e ha ucciso centinaia di milioni di maiali in tutto il mondo.

Il ministero della Salute non ha avuto commenti immediati quando è stato contattato da Reuters.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Il ministro della Salute Roberto Speranza e il ministro dell’Agricoltura Stefano Patuanelli hanno firmato la scorsa settimana un’ordinanza che vieta la caccia e molte altre attività all’aperto in 114 aree rurali del nord-ovest del Piemonte e della Liguria. Per saperne di più

L’Ansa ha aggiunto che il nuovo decreto stabilisce ulteriori regole entro un raggio di 10 chilometri dai confini dell’area colpita, tra cui il rafforzamento della sorveglianza e la regolamentazione della caccia e delle altre attività agropastorali.

La scoperta della malattia in Italia potrebbe infliggere un duro colpo ai produttori di carne poiché i governi spesso impediscono l’importazione di prodotti a base di carne di maiale da paesi in cui la peste suina è stata rilevata come un modo per prevenire la trasmissione.

(Reportage di Gianluca Cimraro Montaggio di Mark Heinrich)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x