― Advertisement ―

spot_img

Harper's Bazaar Italia nomina Massimo Russo caporedattore

Milano— La rivista italiana Harper's Bazaar sta mettendo insieme una squadra per guidare il prossimo capitolo della rivista patinata, introdotta nel paese nel 2019. Massimo...
HomeEconomyL’Italia ospiterà il vertice G7 2024: cosa sapere

L’Italia ospiterà il vertice G7 2024: cosa sapere

Ogni anno, quando i leader delle principali democrazie più ricche del mondo si riuniscono per un vertice, sorgono le stesse domande: qual è esattamente lo scopo del vertice e perché questo gruppo è così importante?

I leader del Gruppo dei Sette Paesi – Gran Bretagna, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Stati Uniti – hanno iniziato giovedì il loro vertice annuale in un hotel di lusso in Puglia, sulla costa meridionale dell’Italia, affacciato sul Mar Adriatico. Le guerre in Ucraina e a Gaza e le minacce poste dalla crescita economica della Cina sono in cima all’agenda.

I leader, insieme ai rappresentanti dell'Unione Europea e ad ospiti selezionati, si incontrano per discutere le principali questioni di politica economica e internazionale. Quest'anno, l'ospite del vertice, il primo ministro italiano Giorgia Meloni, ha invitato altri dignitari tra cui Papa Francesco e il primo ministro indiano Narendra Modi.

Qualunque siano le differenze tra i leader su questi temi, una caratteristica dei vertici tende ad essere una visione generale condivisa. I loro paesi sono i principali partner commerciali e, anche se la loro quota nel commercio globale diminuisce, rappresentano circa la metà dell’economia globale. Condividono inoltre opinioni sostanzialmente simili su commercio, sicurezza e diritti umani, il che conferisce loro un’enorme influenza quando agiscono di concerto.

Un esempio recente di ciò è la guerra in Ucraina. Il presidente Volodymyr Zelenskyj, la cui difesa contro l'invasione russa del suo paese è stata un punto di raccolta per il G7, sarà presente anche quest'anno.

Allo stesso modo, il presidente russo Vladimir Putin è uno degli assenti più importanti del gruppo. La Russia è stata membro del gruppo dal 1997 fino a quando ne è stata esclusa nel 2014, anno in cui le sue forze sono entrate nell’Ucraina orientale e hanno conquistato la Crimea.

READ  L'Italia sta cercando di chiudersi un anno dopo l'inizio dell'epidemia

Le origini del gruppo risalgono alla crisi petrolifera del 1973. Questo incontro è nato da un incontro informale di ministri delle finanze provenienti da Gran Bretagna, Francia, Giappone, Stati Uniti e quella che allora era la Germania Ovest – inizialmente conosciuta come i Big Five – mentre cercavano di per concordare una via da seguire.

Da allora, il gruppo e i suoi ulteriori membri si sono incontrati decine di volte per lavorare su questioni chiave che riguardano l’economia internazionale, la sicurezza, il commercio, l’uguaglianza e il cambiamento climatico. Nel 2015, il vertice ha aperto la strada all’accordo di Parigi per ridurre le emissioni globali di carbonio, adottato nello stesso anno.

I vertici sono spesso definiti dalle questioni più urgenti della giornata: gli attacchi dell’11 settembre agli Stati Uniti nel 2001, la crisi finanziaria del 2008 e la pandemia di coronavirus iniziata nel 2019 hanno tutti dominato gli incontri.

Serve anche come vetrina per la diplomazia culturale, poiché ogni anno il paese ospitante presenta esempi del meglio della sua cucina.

Ma nonostante tutta l’aura diplomatica che circonda il vertice, ogni leader tiene d’occhio anche la politica interna. A volte, un leader che ha ottenuto una vittoria elettorale può arrivare spavaldo. Per un leader che si trova ad affrontare elettori arrabbiati, potrebbe essere vero il contrario. Molti leader in Italia questa settimana appartengono a quest'ultima categoria.