Più neve, nevischio e pioggia: allerta meteo estesa


READ  Come il salvataggio di Cathy Fiskos di 3 anni è diventata una delle prime notizie dal vivo in TV, come riportato in un nuovo libro

Ecco i fenomeni meteorologici segnalati dall’AVVISO METEO emesso questa mattina (ricordando la suddivisione in zone del territorio regionale – A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla; D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia):

OGGI MARTEDI’ 5 GENNAIO: condizioni di instabilità per il transito di un minimo barico sul Tirreno con precipitazioni sparse che potranno assumere anche carattere di rovescio o temporale al più moderato. Nevicate deboli su D ed E anche a quote basse. Spolverate nevose a quote collinari, con locali cumulate maggiori, su interno di B, interno occidentale di C e interno orientale di A. Fenomeni in graduale attenuazione nella seconda parte della giornata. Vento forte dai quadranti settentrionali su B e C, con locali raffiche fino 60-70 km/h.

DOMANI MERCOLEDI’ 6 GENNAIO: Mare localmente agitato per onda formata da sud-ovest su C. Possibili locali gelate nei fondovalle delle zone interne.

DOPODOMANI GIOVEDI’ 7 GENNAIO: nulla da segnalare

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

-->

Liguria. distanza Instabilità in Liguria, con pioggia, temporali e neve. In vista delle ultime versioni di modellazione Arpal ha prolungato l’allerta neve gialla fino alla mezzanotte di oggi martedì 5 gennaio Interessa i versanti del Po occidentale (Zona D, Valle Stura e Savona fino alla Val Bormida) e quelli orientali del Po (Regione E, Valle Scrivia, Val d’Aveto, Val Trebbia).

READ  Rugby a sei nazioni | Hunter torna mentre l'Inghilterra suona per i cambiamenti in Test Italy



Nevicata Nelle ultime 24 ore hanno colpito la maggior parte dell’interno della regione plurale Che ha toccato: 16 cm a Monte Setipani (Ausiglia, Savona), 14 in Alto Madonna del Lago (Savona), 13 a Verdigia (Triora, Imperia), 9 a Vara Superiore (Savona), 8 a Ferrania (Cairo-Montenotte, Savona) ), 7 a Diego Gerini (Savona) e Cocarillo (Siesta Godano, La Spezia), 3 a Valprivina (Genova) e Amborsasco (Santo Stefano Davito, Genova). Si segnala inoltre che la scala della neve del Monte Cetepani (a 1.375 metri sul livello del mare) registra un accumulo totale di 141 cm. Sulla costa, le scarse piogge hanno interessato gran parte dell’arco regionale.

Temperature minime solide di sicuro All’interno: -7,7 a Poggio Fearza (Montegrosso Pian Latte, Imperia), -6,4 a Pratomollo (Borzonasca, Genova), -4,8 a Monte Settepani (Savona), -4,0 a Santo Stefano d’Aveto (Genova), -3,7 A Casoni di Suvero (Zignago, La Spezia).

Per oggi, martedì 5 gennaio, è previsto Precipitazioni sparse, accompagnate anche da forti piogge o temporali. Sul fronte nevoso è presente un debole fenomeno sui versanti della Pianura Padana a bassa quota, Polvere di neve con potenziali piogge e accumuli maggiori localmente all’interno del settore centrale (zona B, livello neve 300 metri) nelle regioni orientali di Ponente (zona A, altitudine neve 500-600 metri) e nell’estremo ovest del Levante (regione C, altezza neve 500 metri ). Questo fenomeno si attenuerà progressivamente a partire dalla seconda parte della giornata (con temperature leggermente gelide in serata), in previsione di un lento miglioramento previsto per domani, mercoledì 6 gennaio.

Allerta meteo 5 gennaio 2020

Ecco i fenomeni meteorologici segnalati dall’allerta meteo Rilasciato questa mattina (Da ricordare la suddivisione in regioni del territorio territoriale – A: lungo la costa da Ventimiglia a Noli, l’intera provincia di Imperia, la Valle della Cinta; B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli compresa la Val Polisvera e l’Alta Val Bisagno; A: Lungo la costa da Portofino al confine con la Toscana, l’intera provincia di La Spezia, Val Fontanabona e Valle Storla; D: l’entroterra della Valle Stura e Savona fino alla Val Bormida; Impresa: Valle Scrivia, Val DaVito e Val Trebia):

READ  Le zone rosse e gialle, cosa fare nelle regioni? Mappa vietata

Oggi, martedì 5 gennaio: Condizioni di instabilità dovute all’attraversamento del minimo livello barico sul Mar Tirreno con sporadiche precipitazioni che possono assumere anche il carattere di precipitazione o di mareggiate ai loro estremi. Le nevicate sono deboli in D ed E anche a quote inferiori. Polvere di neve ad altitudini di montagna, con maggiori aree di accumulo, all’interno di B, l’interno occidentale di C e l’interno orientale di A. I fenomeni si attenuano gradualmente nella seconda parte della giornata. Venti forti da nord su B e C con raffiche locali fino a 60-70 km / h.

Domani, mercoledì 6 gennaioC .: mare localmente mosso a causa di onde formate da sud-ovest su C. Gelo locale nei fondovalle nelle regioni interne.

Dopo Toman giovedì 7 gennaio: Nulla da segnalare

La Sala Operativa Regionale rimarrà aperta per tutta la durata della segnalazione.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x