― Advertisement ―

spot_img
HomeTechQualcomm uccide dopo dieci mesi la sua versione del satellite SOS di...

Qualcomm uccide dopo dieci mesi la sua versione del satellite SOS di Apple: Ars Technica

Qualcomm

Una delle principali novità dell’iPhone 14 è stata “SOS di emergenza via satellite”. Durante l’uso normale, gli smartphone faticano a connettersi a qualcosa di lontano come un satellite, ma è possibile inviare piccoli bit di dati in condizioni ideali con l’aiuto di un’app di targeting. Apple lo ha trasformato in un modo per inviare un messaggio ai servizi di emergenza anche quando non si è collegati alla rete e l’ecosistema Android ha immediatamente iniziato a copiare la funzionalità. Lo “Snapdragon Satellite” di Qualcomm è stato annunciato nel gennaio 2023 e ora, dieci mesi dopo e senza clienti, il piano è in fase di stallo.

Il partner satellitare di Qualcomm per il progetto, Iridium, Annunciare La partnership è stata sciolta in un comunicato stampa, anche se Qualcomm afferma di voler ancora lavorare con Iridium su progetti futuri. Iridio ha scritto:

Iridium aveva precedentemente annunciato di aver stipulato accordi con Qualcomm per abilitare la messaggistica satellitare e i servizi di emergenza negli smartphone basati sulle piattaforme mobili Snapdragon utilizzando la rete satellitare Iridium. Le aziende hanno sviluppato e dimostrato con successo la tecnologia; Tuttavia, nonostante questo successo tecnico, i produttori di smartphone non hanno incluso questa tecnologia nei loro dispositivi. Per questo motivo, su 3 novembre 2023Qualcomm ha notificato a Iridium di aver deciso di rescindere gli accordi, con effetto a partire da tale data 3 dicembre 2023.

In sostanza, il progetto sta morendo perché Qualcomm non è riuscita a convincere un singolo produttore Android ad aggiungere la messaggistica satellitare al telefono. La soluzione satellitare di Qualcomm non richiedeva molto nuovo hardware, quindi il rifiuto era apparentemente dovuto alla progettazione della funzionalità da parte di Qualcomm e (presumibilmente) a eventuali costi aggiuntivi che aggiungeva alla distinta base. In una dichiarazione presentata a CNBCQualcomm afferma che i produttori di smartphone hanno “indicato la loro preferenza per soluzioni basate su standard” per la connettività telefonica satellitare, un piano su cui l’azienda vuole ora concentrarsi.

Una domanda per Qualcomm.
Ingrandire / Una domanda per Qualcomm.

Qualcomm

Poiché Snapdragon Satellite non è mai stato rilasciato, è difficile dire esattamente quale sia la differenza tra una piattaforma “basata su standard” e Snapdragon Satellite, ma possiamo fare alcune ipotesi. La soluzione di Qualcomm e Iridium utilizzava il protocollo proprietario Iridium, proprio come molti telefoni satellitari con una grande antenna. L’alternativa sarà lo standard 3GPP “5G NTN” (Non-Terrestrial Networking) utilizzato da dispositivi come Motorola Satellite Link (questo dispositivo ha un chip MediaTek e si connette ai satelliti Inmarsat). Il comunicato stampa di gennaio di Qualcomm prometteva un eventuale supporto a questo, affermando: “Snapdragon Satellite è progettato per supportare le reti 5G non terrestri (NTN), non appena l’infrastruttura satellitare e delle costellazioni NTN sarà disponibile”. Qualcomm ne ha già alcuni Progetti 5G NTN Andando.

Il comunicato stampa originale faceva sembrare il progetto un SMS bidirezionale conforme agli standard, affermando: “Snapdragon Satellite fornisce una vera copertura globale da polo a polo e può supportare la messaggistica bidirezionale per uso di emergenza, SMS e altre applicazioni di messaggistica”. Qualcomm ha mostrato le immagini di un’app di messaggistica con marchio Qualcomm, con una propria rubrica, un elenco di messaggi e un sistema di targeting, il che era certamente fuori dall’ordinario. In genere, i produttori Android vogliono rinominare e prendersi il merito delle funzionalità iniziali di Qualcomm e Google.

Il concorrente Motorola Satellite Link fa proprio questo NO L’invio di SMS richiede che il mittente e il destinatario utilizzino un’applicazione speciale. Nessuno è sicuro di come funzionerà la fatturazione con la soluzione di Qualcomm, ma l’hotspot di Motorola richiede un altro abbonamento mensile, che va da $ 5 a $ 30 al mese o $ 60 all’anno.

READ  5 giochi da giocare mentre aspetti Hogwarts Legacy

Parlando di Google, il team Android sta anche lavorando alla creazione di API satellitari nello stack di telefonia di Android. Il progetto è stato originariamente annunciato per Android 14 ma Non ha fatto il taglio finale. Potrebbe arrivare con una pubblicazione trimestrale, anche se al momento non sembra troppo lontana. Qualunque sia la soluzione che Qualcomm alla fine troverà, la profonda invidia di Apple per l’ecosistema Android dovrebbe far andare avanti l’azienda.