Serie A: Milan-Juventus 1-3, i rossoneri perdono imbattuti | notizia

Nel posticipare il 16 ° turno della Serie A italiana, La Juventus ha battuto il Milan 3-1, Si è rilanciato nella battaglia di campionato e ha inflitto ai rossoneri il primo ko in campionato, ponendo fine a una striscia di imbattibilità durata 27 partite. Il grande protagonista della notte di San Siro Federico Chiesa, Che ha segnato una doppietta impressionante (18 ‘e 62’) dopo aver centrato la lista (16 ‘). Tra le meritevoli Calabria (41 ‘). Il terzetto bianconero è entrato in panchina e Koleosewski è al servizio McKinney La palla che chiude la partita.

la partita
Di notte dentro o fuori, la Juventus alza la testa, va a -7 dalla vetta (con una partita in meno, una contro il Napoli) e manda un segnale chiaro a tutti i concorrenti: non sarà facile staccarsi dal box scudetto che da 9 anni ha preso la direzione del Torino. La partita di San Siro, davvero entusiasmante e ottimo posto per tutto il calcio italiano, ci dice anche che il Milan merita il primo posto e ci sarà anche a lottare fino alla fine. Perché nonostante le tante defezioni, i ragazzi del Pioli stanno giocando meglio dei bianconeri per lunghi periodi di prima sosta, i cambi e la qualità del seggio bianconero fanno la differenza e tagliano una striscia di imbattibilità durata 304 giorni, prima della chiusura di marzo 2020. Una serata che non funziona. In cui Ronaldo è fuori dal pianeta ed è solo una persona umana, la copertina è dedicata a Federico Chiesa, che quando si accende accende il fuoco nella retroguardia dei rossoneri e fa il miglior incubo del campionato torna passa, quel Theo Hernandez che lo vede gli sfugge di mano dopo aver aiutato il tallone di Dybala e resta fermo a guardare A sinistra obliqua per un momento 2-1. Poi, come dicevamo, la differenza avviene attraverso il seggio di Pirlo, che introduce Kolosewski e McKinney e forma il trio di ragazzi che chiude la pratica e rilancia le aspirazioni della vecchia signora, mai addomesticata e difficile da morire secondo la tradizione.

READ  Fraser Hornby batte il record di gol della Scozia nella vittoria della squadra Under 21 su San Marino

In una serata come questa Bioli può lamentarsi del troppo assenteismo (Ibra, Bennacer e Rebec soprattutto) e per un sedile davvero corto e senza pezzi di ricambio. Ma il Milan c’è, è forte e gioca bene e nella ripresa del primo tempo ha messo sotto controllo Ronaldo e compagni, e ha trovato il meritato pareggio con un incrocio proprio sotto l’incrocio calabrese. Una mossa alzata alle spalle che Erati de Calhanoglu considerava normale a Rabiot e che fece arrabbiare gli ospiti. E chissà di cosa parleremo ora se Chesney non farà uno straordinario intervento su Dalot all’inizio del secondo tempo. La parata del numero 1 polacco è una specie di porta scorrevole, perché i padroni di casa faticano a trovare le distanze e ad esercitare pressioni che hanno messo in difficoltà gli avversari. E quando Chiesa trova il moltiplicatore con un sinistro preciso in corner (62 ‘), il difetto della gara cambia completamente. Kolosewski e McKinney danno vita e gioco, il Milan è chiaramente stanco e dopo aver lottato su ogni pallone deve alzare bandiera bianca quando l’americano non sbaglia qualche passaggio sul passaggio svedese. Pochi minuti prima Bentancur ha rischiato la seconda ammonizione per il suo intervento in ritardo a Castillejo: Erati ha pietà di lui e l’impressione è stata che la scelta sia stata sbagliata. La Juventus ha battuto San Siro, ma il Milan è uscito a testa alta: la battaglia per il campionato è bella come lo è sempre stata nel recente passato.

Pagelle
Liao 7
– Il distruttore del primo tempo per l’attaccante portoghese, che crea confusione ogni volta che prende palla. Toccando il gol con il capello sinistro, Calabria ha bisogno di aiuto per il momento 1-1. Rientra nel secondo tempo come tutta la squadra.
Calabria 6,5 Schierato a centrocampo per emergenza infortuni / squalifiche, ci vuole tempo per ritrovare il centro e cresce ogni minuto che passa. Splendore proprio sotto l’incrocio del suo con
Theo Hernandez 4,5 Il miglior terzino sinistro del campionato passa una bruttissima serata contro Chiesa, che rivela la fragilità della difesa del giocatore francese. Viene deriso per i due gol del suo diretto avversario e anche nella fase di spinta non è fatale come al solito.

READ  Aggiornamento sull'infortunio di Jack Grealish mentre la stella dell'Aston Villa continua a riprendersi

Chiesa 8 Serata da incorniciare l’ex Fiorentina, che ha ampiamente vinto la sfida con Theo Hernandez. Si accende a lampi, ma quando lo fai semplicemente non può essere fermato. Prima doppietta della Juventus oltre al centro della scena. Cede solo alle convulsioni.
Chesney 7 – Chiesa sta cercando il suo meglio. Dice no a Castillejo in avvio di gara, attento a un gol vicino alla porta di Ramzi, che è in vantaggio su Dalot ad inizio ripresa.
Pentancourt 5 La pessima prestazione del centrocampista uruguaiano, la cui serata inizia leggera in regione, costringe Chesney ad affrontare Castillejo. Nella ripresa rischia troppo con un intervento in ritardo sullo spagnolo: Irati è già stato ammonito e graziato.

tavolo
Milan-Juventus 1-3

Milan (4-2-3-1)G. Donnarumma 6,5; Dalot 5,5 (36 ‘st Conti sv), Kjaer 5,5 (36’ st Kalulu sv), Romagnoli 5,5, Hernandez 4,5; Calabria 6,5 ​​(36 ‘San Maldini sv), Casey 6; Castillejo 6, Calhanoglu 6.5, Hauge 5.5 (22 ‘st Brahim Diaz 6); Liao 7. A disposizione: A. Donnarumma, Tatarusanu, Duarte, Musacchio, Frigerio, Colombo. Tutti.: Bioli 6
Juventus (4-4-2): Szczesny 7; Danilo 6, Bonucci 6,5, De Ligt 6,5, Frabotta 6 (42 ‘st Demiral sv); Chiesa 8 (18 ‘st Kulusevski 7), Bentancur 5 (29’ st Arthur 6), Rabiot 6, Ramsey 5,5 (29 ‘st Bernardeschi 6); Dybala 6.5 (19 McKinney 6.5) Ronaldo 6. A disposizione..: Pinsulio, Buffon, Chiellini, De Pardo, Dragussen, Portanova, Fagioli, Da Grassa. Tutti. Pirlo 6,5
Regola: Una radio
Segni: Chiesa 18 ‘, 17’ (J), 41 ‘Calabria (M), 31’ Saint McKinney (J)
Ammonite: Bentancur (j), Danilo (j), Romanioli (m)
Licenziato: –
Notevole: –

statistiche
Il Milan ha sospeso oggi una serie di 27 partite di imbattibilità in Serie A italiana, e la precedente sconfitta dei rossoneri nella competizione risale a 304 giorni fa, lo scorso marzo, contro il Genoa.
La Juventus ha vinto 14 delle ultime 16 partite di Serie A contro il Milan (2P).
Il Milan è la terza serie più lunga di sempre in Serie A: 36. Nella storia della competizione, ci sono solo due linee più lunghe, entrambe create dalla Juventus: 43 nel 2014 e 44 nel 2017.
Il Milan è la squadra contro cui Federico Chiesa ha giocato attivamente nella maggior parte dei gol in Serie A: sei (tre gol, tre assist).
Federico Chiesa ha segnato i suoi primi gol multipli in Serie A dallo scorso luglio (tripletta contro il Bologna con la Fiorentina).
A febbraio 2018 contro il Sassuolo, il giocatore della Juventus non aveva bisogno di passaggi decisivi per lo stesso compagno di squadra in una partita di Serie A (in quell’occasione Bernardeschi era a favore di Higuain, mentre Dybala lo ha fatto oggi per Chiesa).
Per la prima volta nella sua carriera, David Calabria ha segnato più di un gol in una sola stagione nel campionato italiano.
In nove partite di Serie A contro la Juventus, Paulo Dybala ha segnato nove gol (cinque gol e quattro assist).
Da gennaio 2019 contro il Chievo, Paulo Dybala non ha bisogno di due assist nella stessa partita di Serie A.
Weston McKinney ha segnato più gol nel campionato italiano da sostituto (due su quattro partite) che da regolare (zero in otto partite).
Quella di Daniel contro la Juventus di oggi è la millesima partita della dinastia Maldini a Milano nel campionato italiano (647 Paolo, 347 Cesar e 6 Daniel).
Raphael Leao ha giocato la sua 50esima partita in tutte le competizioni con il Milan.
Aaron Ramsey ha giocato la sua 50esima partita in tutte le competizioni con la Juventus.

READ  Una stagione storica per la peggiore nazionale di calcio del mondo

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x