Si scopre che il sintomo della “menopausa” di mia madre è un tumore al cervello

Helen Phillips pensava di avere i sintomi della menopausa, ma in realtà aveva un tumore al cervello. (Ristorazione)

La donna che pensava di avere i sintomi della menopausa è rimasta devastata quando un esame oculistico di routine ha rivelato che aveva effettivamente un tumore al cervello.

Helen Phillips, 55 anni, di Selby, North Yorkshire, ha avuto sintomi tra cui forti mal di testa sinusali, vertigini, svenimento e vomito nel corso di quattro anni.

Durante una visita di routine dall’oculista in diverse occasioni, per il trattamento della menopausa e della depressione, una visita di routine dall’oculista ha rivelato la vera causa dei suoi sintomi.

“Il mal di testa era così forte che volevo tirare fuori i miei occhi”, dice Phillips dei suoi sintomi.

“La mia qualità di vita e di salute si è lentamente deteriorata, al punto che non sono in grado di fare nulla a causa della stanchezza.

“A novembre 2020, vivevo come uno zombi.

“Sapevo che qualcosa non andava, ma non sapevo cos’altro potevo fare”.

Per saperne di più: Segni e sintomi del tumore al cervello: Tom Parker di The Wanted mira ad aumentare la consapevolezza dopo la diagnosi

Phillips mentre era in ospedale in cura per un tumore al cervello.  (Ristorazione)

Phillips mentre era in ospedale in cura per un tumore al cervello. (Ristorazione)

Phillips ha prenotato un esame della vista di routine nel novembre 2020, che ha rivelato la causa devastante dei suoi sintomi.

“Ero dall’ottico alle 8:30 e alle 15:30 ero in ospedale”, spiega.

“Il mio oculista ha notato le ombre e in seguito i medici mi hanno detto che avevo un meningioma del solco olfattivo di grado 1, un tipo di tumore cerebrale a crescita lenta e non canceroso”.

READ  Un villaggio della Bosnia collegato a Marte, stupito dall'atterraggio del rover

Phillips dice che stava per perdere la vista e rimanere paralizzata.

“I medici hanno detto che non avrei dovuto essere in grado di entrare in ospedale”, spiega.

Guarda: una donna con tumore al cervello dice “Vai a casa e guarda Netflix”

Appena una settimana dopo la sua diagnosi, il tumore è stato rimosso da Phillips e poiché non era canceroso, non aveva bisogno di chemioterapia o radioterapia.

Tuttavia, i medici hanno deciso che rimuovere l’intero tumore era troppo pericoloso perché parte di esso si era impigliata con i suoi nervi ottici.

“Ho il 3-5% del tumore rimasto all’interno e ora ho controlli annuali per verificare eventuali ricrescite o cambiamenti”, spiega.

Per saperne di più: La mamma esorta i papà a fidarsi del loro istinto dopo che i problemi di equilibrio del figlio si sono rivelati un segno di cancro

Helen Phillips dopo essere stata curata per un tumore al cervello.  (Ristorazione)

Helen Phillips dopo essere stata curata per un tumore al cervello. (Ristorazione)

Un anno dopo l’intervento, Phillips ha detto di aver imparato molto dai gruppi di supporto e crede che sia comune che i suoi sintomi vengano confusi con qualcosa di meno grave.

“Avevo sintomi simil-influenzali, mal di testa e non potevo sopportare il rumore, anche la radio poteva farmi impazzire”, dice.

“Ho anche provato dolori e dolori inspiegabili, vomito, vertigini, acufeni, problemi intestinali, ansia, perdita dell’olfatto, tremore alle mani, stanchezza e svenimento”.

Phillips ha anche sperimentato stanchezza e perdita di interesse per il contatto sociale e la motivazione, che hanno influenzato la sua vita familiare.

“Per 18 mesi, mio ​​marito, Duncan, ha fatto tutto in casa.

“Ho dormito molto, non avevo capacità o interesse a fare nulla ed è stato davvero difficile per chi mi era vicino.

READ  Curiosity Rover scopre "Fiore di metallo" su Marte - Recensione Geek

“Ha influenzato il mio rapporto con la mia famiglia e i miei amici perché la mia ansia era alta”.

Per saperne di più: La donna mette la fatica di essere una madre impegnata ma in realtà era un tumore al cervello

Phillips con sua figlia Amy dopo il trattamento.  (Ristorazione)

Phillips con sua figlia Amy dopo il trattamento. (Ristorazione)

Phillips ora vuole incoraggiare gli altri a essere consapevoli dei sintomi del tumore al cervello e sollecitare chiunque abbia difficoltà a sottoporsi allo stress per ulteriori test, inclusa una TAC.

“È molto importante essere consapevoli dei sintomi e degli effetti di un tumore al cervello”, spiega.

I meningiomi di basso grado sono più comuni nelle donne, in particolare nelle donne di età superiore ai 50 anni.

“Il Beneficenza per il tumore al cervello È fantastico e ha un eccellente gruppo di supporto su Facebook. “

Oggi, Phillips si sta godendo ancora una volta la sua vita frenetica: lavorare part-time, andare a cavallo e giocare di nuovo a squash.

“Sono grato di essere vivo e ora ho una nuova prospettiva di vita.

“Mi sentivo come se avessi perso la vita prima, ma ora sono tornato al mio vecchio io”.

Il gruppo di messa in servizio clinica della Vale of York è stato contattato per una risposta.

Rapporti aggiuntivi di Catering.

Guarda: l’insegnante torna alle lezioni un giorno dopo la rimozione del tumore al cervello

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x