Simona Tabasco, fan beniamina di ‘White Lotus’, sulle parti migliori d’Italia

1. Taormina È lì che abbiamo girato Il loto bianco, e sono stato premiato come miglior giovane attore dopo il mio primo film, “Perez”, ai Nastri d’Argento. Bam Bar, una caffetteria locale, è famosa per la sua granita. Il mio gusto preferito è la mandorla. Era diventata una tradizione per me e Beatrice fare colazione insieme nei giorni in cui non dovevamo alzarci così presto. Ogni volta che andavamo, vedevamo qualcuno dell’equipaggio o dello staff di White Lotus.

2. Novo Cinema Olympia Questo teatro nel centro di Roma è speciale per me. Ha solo due sale, che non è come gli altri cinema della città. Di solito ci sono pochissime persone lì, ed è lì che mi piace fare le maratone cinematografiche. Ho passato ore lì a guardare film. A volte ho solo bisogno di guardare film e per me questo è il posto perfetto per farlo. Subito dopo, mi piace bere birra e parlare di quello che ho appena visto con gli amici. Può sembrare un po’ noioso, ma in questi giorni mi diverto molto.

3. Monti Vivevo in questo quartiere con i miei compagni di classe quando frequentavo la scuola di recitazione. Conosciuta come sede di un artista, è una bellissima zona. È piccolo e ti dà la sensazione di essere in un piccolo villaggio, cosa rara per una grande città come Roma. È anche pieno di negozi di abbigliamento vintage, che ho iniziato a frequentare per via dei provini. Il mio negozio vintage preferito si chiama King Size.

READ  BTS, Lisa, Lizzo delle Blackpink vincono gli MTV VMA del 2022, Ben Affleck-Jennifer Lopez si baciano in Italia e altro ancora.

4. “Titano” amo questo film, che è un misto di horror e fantascienza, perché mi dà fastidio. È un film che mi infastidisce. Sono andato a trovarlo e poi sono dovuto andare a trovarlo di nuovo. Ci ho pensato per giorni. E penso che sia così che dovrebbe essere l’arte: mi piace quando l’arte è così. È qualcosa in cui ti imbatti per caso o meno e poi ti cambia la giornata o la vita.

5. Tate Modern Cinque anni fa, sono stato a Londra per un mese per godermi la città e praticare l’inglese, e penso di esserci andato tutti i giorni per sette giorni. La prima volta che sono entrato, ho avuto questa sensazione di shock perché sembrava un unico grande spazio vuoto. Andavo ad ascoltare quella torre radio, la canzone di Cildo MeirelesBabiloniaE sono rimasto totalmente sbalordito. Non sono sicuro di cosa volesse dire l’artista, ma questa è anche la bellezza dell’arte. Forse l’artista ha avuto un’idea e chiunque abbia visto un’installazione del genere ha una reazione diversa.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x