Sotto la superficie di Marte ci sono componenti della vita microbica odierna

L’interno di Marte potrebbe essere un buon posto per cercare la potenziale vita attuale su Marte Pianeta rossoSecondo uno studio.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Astrobiology, ha esaminato la composizione chimica dei meteoriti marziani, rocce emanate dalla superficie marziana che alla fine sono atterrate sulla Terra.

L’analisi ha stabilito che quelle rocce, se in costante contatto con l’acqua, avrebbero prodotto l’energia chimica necessaria per supportare comunità microbiche simili a quelle che vivono nelle profondità non illuminate della Terra. Poiché questi meteoriti possono essere rappresentativi di vaste aree della crosta marziana, i risultati indicano che un’ampia porzione della superficie marziana potrebbe essere abitabile.

“Il grande impatto qui della scienza dell’esplorazione sotterranea è che ovunque ci siano acque sotterranee su Marte, ci sono buone probabilità che tu abbia abbastanza energia chimica per supportare la vita microbica nel sottosuolo”, ha detto Jesse Tarnas, ricercatore post-dottorato presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA.

“Non sappiamo se la vita sia iniziata sotto la superficie di Marte”, ha aggiunto Tarnas, “ma se ciò accadrà, crediamo che ci sarà abbastanza energia per mantenerla fino ad oggi”.

Per lo studio, i ricercatori volevano vedere se su Marte potessero esistere componenti dell’habitat guidati dal decadimento radioattivo. Hanno fatto affidamento sui dati di La sonda Curiosity della NASA E altri veicoli spaziali in orbita, così come i dati sulla composizione di un gruppo di meteoriti marziani, che rappresentano diverse parti della crosta del pianeta.

Lo studio ha scoperto che in diversi tipi di meteoriti marziani, tutti i componenti sono presenti in quantità sufficienti per supportare habitat simili alla Terra.

READ  La donna Boasan si rade la testa per sostenere la fibrosi cistica

A differenza della Terra, Marte manca di un sistema di placche tettoniche che riciclano costantemente le rocce nella crosta terrestre. I ricercatori hanno notato che questo antico terreno è ancora in gran parte indisturbato.

“Ciò che è sotto la superficie è uno dei limiti dell’esplorazione di Marte”, ha detto Jack Mustard, professore alla Brown University.

“Abbiamo studiato l’atmosfera, disegnato la superficie con diverse lunghezze d’onda della luce e siamo atterrati sulla superficie in sei punti, e questo lavoro ci dice ancora molto sul passato del pianeta. Ma se vogliamo pensare alla possibilità della vita nel presente , allora ciò che è sotto la superficie sarà sicuramente dov’è. Evento “, ha detto Mustard.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x