Spiegatelo: tre incredibili scoperte di dinosauri dell'anno

Spiegatelo: tre incredibili scoperte di dinosauri dell'anno

Da quando la parola “dinosauro” fu coniata per la prima volta nel 1842, i paleontologi hanno scoperto una grande quantità di segreti su queste antiche lucertole. Quest'anno ha visto anche scoperte storiche su creature misteriose.

Fai clic su Inizia per giocare a Spell It oggi e conoscere i dinosauri che popolavano la Terra diversi milioni di anni fa.

Ecco alcune delle scoperte di dinosauri più entusiasmanti del 2023, secondo un rapporto del dicembre 2023 pubblicato dallo Smithsonian Magazine con sede negli Stati Uniti:

1. L'ultimo pasto del tirannosauro

Cosa c'era esattamente nel menu dei dinosauri? È una conclusione difficile, ma a volte i paleontologi sono fortunati. E in Alberta, in Canada, i paleontologi hanno scoperto uno scheletro ben conservato di un giovane Gorgosaurus, un esile tirannosauro che viveva nella zona circa 75 milioni di anni fa. Hanno scoperto che all'interno della cavità corporea del dinosauro c'erano i resti smembrati di due dinosauri più piccoli, simili a pappagalli, che vivevano nello stesso habitat. I paleontologi hanno persino appreso che il T. rex preferiva mangiare prima le zampe posteriori delle carcasse: una scelta logica, perché i dinosauri avevano la maggior parte dei muscoli attorno alle cosce e alla coda.

2. Alla scoperta di nuovi tipi di dinosauri

Nel giugno di quest'anno, gli esperti hanno chiamato un nuovo dinosauro dal becco d'anatra “Gonkoken nanoi” e lo hanno classificato come un nuovo genere e specie di ornitopodi adrosauridi. Gli antenati dei Guncoquín probabilmente migrarono dall'antico Nord America al Cile nel periodo Cretaceo. Il nome del dinosauro combina le parole Aonikenk (la lingua degli indigeni della Patagonia orientale nel Sud America) “gon”, che significa “come” e “koken”, che significa “anatra selvatica” o “cigno”.

READ  Gli ingegneri di James Webb hanno combinato 18 immagini in una

3. Maggiori informazioni sull'impatto dell'asteroide

Il periodo Cretaceo sulla Terra si è concluso con l’impatto di un asteroide largo 9,6 chilometri, eliminando di fatto circa il 75% della vita sul pianeta. Anche se questo è noto da tempo, i paleontologi stanno ancora scoprendo nuovi dettagli su come si è verificata la quinta estinzione di massa della Terra. Ad esempio, uno studio dell’ottobre 2023 pubblicato sulla rivista Nature Geoscience ha concluso che l’impatto dell’asteroide è durato molto più a lungo di quanto si pensasse in precedenza. Sebbene abbia creato un impulso di radiazione infrarossa che ha riscaldato il pianeta il primo giorno dopo l’impatto, la polvere di silicato generata dall’impatto è persistita fino a 15 anni, impedendo la fotosintesi e contribuendo al raffreddamento del pianeta mentre la vita si riprendeva lentamente.

Altre scoperte fatte quest'anno includono il fatto che i denti del T. rex e di molti altri dinosauri erano nascosti da labbra carnose, simili alle lucertole moderne. Gli esperti hanno anche effettuato una rivalutazione e hanno scoperto che il Mamenchisaurus sinocanadorum, un dinosauro erbivoro, aveva uno dei colli più lunghi mai visti, misurando più di 45 piedi di lunghezza.

Cosa ne pensi di questi fatti sorprendenti sui dinosauri? Gioca a Spell It oggi e faccelo sapere a games@gulfnews.com.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x