Storia del canottaggio femminile in slalom

TOKYO (Reuters) – Jane Nicholas delle Isole Cook ha fatto la storia mercoledì diventando la prima donna a competere nello slalom olimpico di canoa, mentre sport e giochi si avvicinano all’uguaglianza di genere.

È stata la prima di 22 donne ad abbandonare il percorso artificiale di acque bianche a Tokyo, dove 18 donne, comprese tutte le vincitrici di medaglie, si sono qualificate per le semifinali di slalom di giovedì.

La britannica Mallory Franklin, campionessa del mondo 2017, ha segnato il miglior tempo di 105,06 secondi.

Si è qualificata anche l’australiana Jessica Fox, quattro volte campionessa del mondo di slalom. Martedì Fox ha vinto una medaglia di bronzo in uno slalom di kayak sulla stessa pista.

I canoisti di slalom usano due remi a lame e sono seduti con le gambe incrociate davanti a loro. Nelle barche a remi si siedono con le gambe sotto di loro e usano una pagaia a lama singola.

Fox e altri concorrenti hanno fatto una campagna per aggiungere lo slalom femminile al programma olimpico, che sperano possa aiutare ad attirare una maggiore attenzione del pubblico sullo sport e con esso maggiori finanziamenti e accesso a migliori coaching e coaching.

“Ho dovuto combattere 12 anni solo per arrivare qui, quindi è davvero speciale per me”, ha detto la canadese Haley Daniels dopo la sua eliminazione nei playoff.

Il suo compagno di squadra Michael Tyler ha espresso il suo sostegno per lei.

“Sembrava un gioco da ragazzi, beh, perché non dovrebbe esserci un corso di canoa femminile e non c’è una risposta davvero valida al motivo per cui non ce n’è uno. Un sacco di brave persone hanno dovuto spingere davvero forte per farla entrare nel Olimpiadi”, ha detto Tyler dopo la gara di slalom maschile.

READ  San Marino è il paese più giovane della storia a vincere una medaglia ai Giochi Olimpici grazie alla tiratrice Alessandra Pirelli.

Le atlete in sport che vanno dalla boxe al tiro a segno hanno combattuto per una maggiore uguaglianza con le loro controparti maschili, conquistando l’impegno del Comitato Olimpico Internazionale per l’uguaglianza di genere.

A Tokyo, quasi il 49% degli atleti sono donne, secondo l’assegnazione delle quote del Comitato Olimpico Internazionale, che ha descritto i Giochi come i primi nella storia in termini di equilibrio di genere.

In semifinale, Mallory e Fox si sfideranno con giocatori come la tedesca Andrea Herzog, la 21enne campionessa del mondo, e la brasiliana Ana Satila.

Nel favorito per la medaglia d’oro di qualificazione in kayak maschile, il ceco Jerry Preskavic è arrivato comodamente quarto. Il vincitore della medaglia di bronzo 2016 e la vittoria dell’attuale campione del mondo sarà la prima della Repubblica Ceca nell’evento.

Altri a raggiungere la fase successiva includono il tedesco Hanes Aigner, lo sloveno Peter Kozer, 37 anni, il miglior concorrente nello slalom maschile olimpico, e l’italiano Giovanni Di Gennaro.

Cook Islander Nicholas, un medico, era tra le quattro donne squalificate dalla competizione.

(Segnalazione di Tim Kelly; Montaggio di Ed Osmond e Shri Navaratnam)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x