Theo Hernandez al 92 ‘tiene il Diavolo in testa

Il Milan è inarrestabile: resta l’unica squadra imbattuta e mantiene il primo posto nel campionato italiano con 34 punti., In una risposta immediata ai cugini dell’Inter che erano arrivati ​​a 33 poco prima. Contro la Lazio si chiude con il punteggio di 3-2 Partita intensa, decisa da un fenomenale colpo di testa Theo Hernandez Al 92 ‘. Il suo gol vincente arriva dopo i gol Repic, Kalhanoglu sul dischetto del rigore, Luis Alberto e Imobili. In 16 minuti il ​​Milan è andato 2-0 con due giocatori offensivi non ancora iscritti in campionato. Al 27 ‘il gol del centrocampista biancoceleste arriva in a Calcio di rigore parato da Donnarumma A Immobile, che poi firma un pareggio intraday al 59 ‘. La squadra di Pioli ha giocato 26 partite senza sconfitte, Chi ha 19 vittorie e 7 pareggi. La Lazio fornisce il livello di prestazioneIspirato dal suo numero 10, che non basta a fermare la capolista e soprattutto non aggiunge punti ai 21 collezionati in precedenza.

Guarda la gallery

La Lazio dorme alla festa più bella: il Milan all’ultimo minuto!

Due rigori e tre gol nei primi 45 minuti

Rossoneri: primo atto pericoloso in partita: al 5 ‘ Calolo Taglia l’intero campo palla al piede e serve Repic, che libera palla Kalhanoglu, Ma il turco sbaglia il punto. Rado lo ha copiato dopo tre minuti con poca fortuna. Al 10 ° minuto, con 10 passaggi, Kalhanoglu da calcio d’angolo, Repic, ignoralo Marusic, Solo e spartiti con una testa delicata Obiettivo 1-0. Il difensore ospite cerca di perdonarlo all’istante, ma il suo tiro sul secondo palo non dà altro che suspense. A 14 minuti Patrick Reagendo dalla sua area, un tiro in faccia di Rebec, l’arbitro ha assegnato un calcio di rigore al Milan, tra le polemiche della squadra ospite che credeva di aver preso un fallo di mano che nella realtà non esiste. La penalità è assegnata per entrare nel divisore Dai cannoni. Kalhanoglu ottiene così il raddoppio rossonero: È 2-0. Al 23 ‘quando sviluppa un calcio d’angolo alla Lazio, Corea Situato nella zona dopo aver calpestato Calolo: Di Bello viene convocato da Var, rivede l’azione, Simone Inzaghi avverte assoluto, quindi Equalizzazione dei punti di penalità: Risolto dagli angoli del punto di ripresa a destra Donnarumma, il portiere con un lampo, riesce a respingere il palloneMa lo solleva al centro dell’area dove si capovolge Luis Alberto, Che accorcia le distanze della testa e Punti 2-1. Il tecnico della Lazio è costretto a fare il suo primo cambio di partita al 32 ‘quando se ne accorge La Corea non riesce proprio a tenere il passo Subito dopo il colpo: in posizione All’interno del Kosovaro Muriqi. Il 40 ‘ Theo Hernandez Seminando il panico in mezzo al campo, Escalante Lo mette KO e diventa il primo cartellino giallo del gioco. Gli scivola addosso subito dopo in modo turbolento Kronich: Altro cartellino giallo per il centrocmapista rossonero, così come per proteste A. Bioli. Al 42 ‘Luis Alberto prova a sorprendere ancora Donnarumma, questa volta direttamente da calcio d’angolo, ma portiere Smancia. Nei quattro minuti dei supplementari consentiti verrà denunciato solo il rigore della Lazio, che però perde l’occasione e rientra negli spogliatoi in svantaggio.

Dipinge in movimento, ma lo decide Theo Hernandez

Un solo cambio nella ripresa: Inzaghi Escalante chiama e manda In zona cataldi. Primo atto pericoloso del Milan nella ripresa al 48 ‘, quando Romanioli sbaglia l’appuntamento con un colpo di testa di Calhanoglu. Le squadre crescono e le opportunità cadono da entrambe le parti. Anche se il migliore Porta sul 2-2 e imballa Ciro Immobile al 59 ‘Che sostituisce il rigore di Donnarumma con un tiro superbo. De Bello sventola il cartellino giallo Luis Alberto Cinque minuti dopo interviene da dietro in Calabria; Intanto Pioli cambia salmakers con a Castillejo. Luis Alberto è l’ispirazione per quasi tutte le azioni della Lazio, che si avvicina al terzo gol, ma subisce dei pericolosi contropiedi. Al 73 ‘Inzaghi effettua un doppio cambio a sorpresa: In Akpa-Akpro e Pereira A Milinkovic e alla statica. Theo Hernandez Riceve un cartellino giallo al 78esimo minuto successivo Akpa-Akpro e Muriqi. Doppia possibilità di Rebec In due minuti: All’86 ‘trova Rina in vena di miracoli e all’87’, da ottima posizione, tocca il palo alla sinistra del portiere ospite. Nel frattempo Vortice di cambiamentiDa: Patrick, Leo, Calabria e Castillejo Hoedt, Hauge, Dalot e Maldini. Tuttavia, sembra che sia finita Il 92 ‘ Calhanoglu prende l’angolo per trovare una testa Theo HernandezScordatelo di Luis Alberto: Un colpo di testa dell’esterno rossonero sorprende Reina e conferma il punteggio di 3-2 Ad un altro Una grande vittoria per il Milan.

Milan-Lazio 3-2: cronaca e statistiche

Milan tra tifosi e fumogeni allo stadio, Liao prende la scena

Guarda il video

Milan tra tifosi e fumogeni allo stadio, Liao prende la scena

READ  Il Papa incontra i Capitani dei Guardiani della Repubblica di San Marino

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x