Un autobus che trasportava migranti si è schiantato mentre l’Italia trasportava nuovi arrivati ​​per allentare la pressione sull’isola di Lampedusa

Un autobus che trasportava migranti si è schiantato mentre l’Italia trasportava nuovi arrivati ​​per allentare la pressione sull’isola di Lampedusa

Un autobus che trasportava migranti appena arrivati ​​si è scontrato con un camion a nord di Roma, uccidendo entrambi i conducenti

Nell’incidente, avvenuto sull’autostrada A1 nei pressi di Fiano Romano, sono rimaste ferite anche dieci persone, riferiscono i vigili del fuoco. I media italiani hanno affermato che l’autobus stava trasportando i migranti a nord, in Piemonte, dopo essere arrivati ​​a Lampedusa nei giorni scorsi e essere stati trasportati nella terraferma italiana.

La Croce Rossa italiana ha detto che circa 700 nuovi arrivati ​​sono stati trasferiti giovedì al largo dell’isola di Lampedusa, e altri 2.500 sarebbero stati trasferiti venerdì per cercare di allentare la pressione sul centro profughi dell’isola, che ha una capacità normale di circa 400 persone. A partire da venerdì mattina, il centro ospitava circa 3.800 persone, un calo significativo rispetto alle oltre 6.000 registrate questa settimana, ha affermato in una nota la Croce Rossa.

Questo afflusso è avvenuto nonostante l’accordo firmato dall’Unione Europea con il governo tunisino per fermare le operazioni di contrabbando in cambio di assistenza economica.

READ  Come sarà la nuova Alitalia

Il leader della Lega Matteo Salvini ospiterà questo fine settimana la leader francese di estrema destra Marine Le Pen in una manifestazione nella sua base a Pontida, nel nord del Paese. La nipote di Le Pen, la politica francese di estrema destra Marion Marchal, si è recata venerdì a Lampedusa per mostrare il suo sostegno all’Italia, che secondo lei l’Europa ha abbandonato per affrontare da sola il problema dei migranti.

Marechal ha detto ai giornalisti italiani: “Sono venuto per sostenere il popolo e il governo italiano, perché oggi Lampedusa e i confini italiani sono i confini di tutta l’Europa”. E ha aggiunto: “Dobbiamo cambiare la politica dell’Unione europea per aiutare il governo italiano, che oggi si trova da solo nell’affrontare questa crisi”.

Secondo le statistiche del Ministero dell’Interno, quest’anno sono arrivate in Italia via nave finora quasi 126.000 persone, rispetto alle 66.000 dell’anno scorso e alle 42.000 del 2021. Se il trend continua, quest’anno potrebbe essere sulla buona strada per avvicinarsi al record del 2016, quando alla fine di settembre erano arrivati ​​circa 132.000 migranti. Il 2016 detiene l’ultimo record di migranti arrivati ​​via mare, con un totale di 181.000 persone.

READ  Hockey: Godsway Addae fa scalpore in Italia

___

Segui la copertura di AP sui problemi di deportazione su https://apnews.com/hub/migration

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x