Un caso di crudeltà sugli animali si traduce in una pena detentiva di 14 mesi in Corea del Sud

Un caso di crudeltà sugli animali si traduce in una pena detentiva di 14 mesi in Corea del Sud

Seul, Corea del Sud –


Avvertenza: contiene contenuto grafico

Un uomo sudcoreano è stato condannato a 14 mesi di prigione per aver ucciso 76 gatti in uno dei casi di crudeltà sugli animali più orribili degli ultimi anni nel Paese.

Martedì il tribunale distrettuale di Changwon, nel sud-est della Corea del Sud, ha dichiarato che l'uomo, ventenne, è stato condannato per aver violato la legge sulla protezione degli animali della Corea del Sud la scorsa settimana. La corte non ha identificato l'uomo.

L'uomo ha ucciso i gatti tra dicembre 2022 e settembre 2023 a causa di un profondo odio per l'animale che aveva iniziato a nutrire dopo che altri gatti avevano graffiato la sua auto, secondo la sentenza del tribunale vista dall'Associated Press.

L'ordinanza del tribunale afferma che l'uomo ha catturato gatti randagi e ne ha adottati altri da siti Internet prima di strangolarne alcuni a morte e ucciderne altri con le forbici. La corte ha detto che ha ucciso un gatto investendolo con un'auto.

La corte ha stabilito che una pena detentiva era inevitabile perché aveva ripetutamente commesso crimini “crudeli e indicibili” in modo deliberato.

Ha sottolineato che la sentenza riflette ancora il fatto che l'uomo non aveva precedenti penali e si era pentito dei suoi crimini, aggiungendo che si è riscontrato che le condizioni di salute mentale non specificate dell'uomo erano il motivo dei suoi crimini.

L'uomo ha impugnato la sentenza.

“La sentenza riflette la crescente preoccupazione della società coreana per il benessere degli animali e l’intolleranza verso crudeltà insensate come questa”, ha affermato Borami Seo, direttore dell’ufficio della Corea del Sud della Humane Society International.

READ  Soldato russo si dichiara colpevole nel processo per crimini di guerra per l'omicidio di un civile ucraino

“Questo caso crudele sottolinea anche l’importanza di approvare un emendamento al Codice Civile che riconoscerà legalmente gli animali come esseri viventi e rafforzerà la loro protezione giuridica”, ha aggiunto Seo.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x