Un missile colpisce una nave portacontainer nel Mar Rosso e i cacciatorpediniere americani ne abbattono altri due Medio Oriente e Nord Africa

Un missile colpisce una nave portacontainer nel Mar Rosso e i cacciatorpediniere americani ne abbattono altri due  Medio Oriente e Nord Africa

Un cacciatorpediniere statunitense ha abbattuto due missili balistici antinave lanciati sabato dallo Yemen mentre rispondeva a una chiamata di soccorso proveniente da una nave portacontainer colpita separatamente, ha riferito il Comando Centrale degli Stati Uniti (Centcom).

Il comando centrale ha affermato che i cacciatorpediniere statunitensi Gravely e Laboon hanno risposto a una richiesta di assistenza della Maersk Hangzhou, una nave portacontainer battente bandiera di Singapore di proprietà e gestita dalla Danimarca, che ha riferito di essere stata colpita da un missile mentre attraversava il Mar Rosso.

Il Comando Centrale ha affermato che durante la risposta, sono stati lanciati missili contro le navi dal territorio controllato dai ribelli Houthi sostenuti dall’Iran.

Il Comando Centrale ha affermato che i due missili sono stati abbattuti, descrivendolo come il “ventitreesimo attacco illegale degli Houthi alle navi internazionali” dal 19 novembre.

L'Organizzazione per le operazioni commerciali marittime del Regno Unito (UKMTO) ha dichiarato di aver ricevuto una segnalazione di un incidente nel Mar Rosso a circa 55 miglia nautiche a sud-ovest del porto yemenita di Hodeidah. Il capitano di una nave non identificata ha riferito di un “forte scoppio accompagnato da un lampo sulla prua sinistra della nave” e di diverse esplosioni nella zona. Non è stato segnalato alcun danno e tutti i membri dell'equipaggio sono stati segnalati sani e salvi. La nave liberò l'area a tutta velocità fino al successivo porto di scalo.

Gli Houthi hanno preso di mira le navi nella vitale rotta marittima del Mar Rosso con attacchi che, secondo loro, sono a sostegno dei palestinesi a Gaza, dove Israele sta conducendo una guerra per eliminare il movimento armato di Hamas.

READ  Il primo ministro sudanese è trattenuto a casa del generale dopo che l'esercito ha preso il potere

Molte compagnie di navigazione hanno sospeso le operazioni attraverso il Mar Rosso in risposta agli attacchi e hanno invece effettuato un viaggio più lungo intorno all'Africa.

I ribelli yemeniti hanno affermato che stavano prendendo di mira Israele e le navi collegate a Israele. Gli Stati Uniti hanno formato una task force marittima multinazionale per proteggere la rotta di transito del Mar Rosso, che trasporta fino al 12% del commercio globale.

Con AFP e Reuters

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x