Windows 11 beta risolve un grave problema con la barra delle applicazioni, rimuove le vecchie impostazioni di Esplora file – Ars Technica

Windows 11 beta risolve un grave problema con la barra delle applicazioni, rimuove le vecchie impostazioni di Esplora file – Ars Technica

Microsoft

Nuova build Insider Preview per Windows 11 che è stato rilasciato questa settimana Introduce alcune nuove funzionalità utili e molto richieste, inclusa la possibilità di digitare qualsiasi campo di testo utilizzando Windows Ink e reintroducendo l’impostazione “Non combinare etichette” di Windows da 7 a 10 per le icone delle applicazioni nella barra delle applicazioni.

Ma Windows 11 dà e Windows 11 toglie. La nuova anteprima rimuove anche diverse impostazioni orientate agli utenti esperti dal menu Opzioni cartella di Esplora file, la maggior parte delle quali esiste da decenni. Queste sono le impostazioni che Microsoft ha rimosso:

  • Conflitto Nascondi unisci cartelle
  • Visualizza sempre le icone, mai le miniature
  • Mostra l’icona del file sulle miniature
  • Mostra le informazioni sul tipo di file nei suggerimenti sulle cartelle
  • Nascondi i file protetti del sistema operativo
  • Visualizza lettere di unità
  • Mostra una descrizione popup della cartella e degli elementi del desktop
  • Colore mostra file NTFS crittografati o compressi
  • Utilizzare la procedura guidata di condivisione
Menu Opzioni cartella, uno dei tanti menu in stile Windows 95 sotto la superficie lucida di Windows 11.

Menu Opzioni cartella, uno dei tanti menu in stile Windows 95 sotto la superficie lucida di Windows 11.

Andrea Cunningham

Microsoft afferma che tutte le impostazioni continueranno ad esistere ma saranno accessibili solo tramite chiavi di registro. In un’installazione predefinita di Windows, alcune di queste opzioni sono attive per impostazione predefinita e altre sono disabilitate per impostazione predefinita; Microsoft non ha detto che nessuna di queste impostazioni predefinite cambierà.

L’altro grande cambiamento in questa versione è la rimozione del pulsante chat predefinito per impostazione predefinita, una versione per uso personale di Microsoft Teams che era separata dalla versione utilizzata da scuole e aziende e che può essere disabilitata solo tramite le impostazioni, non completamente disinstallata. L’app viene sostituita con un’icona per Microsoft Teams – Gratuito Servizio, che può essere bloccato e sbloccato come qualsiasi altra app della barra delle applicazioni senza richiedere un viaggio separato nell’app Impostazioni per liberarsene.

READ  Trasformato in effetto diamante Andromeda non ha mai avuto una possibilità

Queste sono solo alcune delle modifiche che Microsoft sta pianificando per le future versioni di Windows 11. L’azienda prevede inoltre di aggiungere il supporto per la compressione e la decompressione di più tipi di archivi di file, controlli integrati per alcuni tipi di estensioni RGB, supporto Bluetooth Low Energy, nuove funzionalità per MS Paint e una nuova funzionalità “Copilot” che integra ulteriormente la generazione AI alimentata da ChatGPT nel sistema. Ognuna di queste funzionalità potrebbe arrivare nelle versioni pubbliche di Windows in qualsiasi momento, anche se Microsoft probabilmente le raggrupperà alcune o tutte e le rilascerà in un unico grande lotto durante l’estate o l’autunno.

Stiamo ancora aspettando di saperne di più sull’aggiornamento 23H2 di Windows 11, che dovrebbe essere rilasciato in autunno. Al momento della stesura di questo documento, tutte le build di Windows Insider utilizzano ancora la numerazione Windows 11 22H2.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x