Zaha Hadid Architecture, Museo della Scienza e della Tecnologia di Shenzhen

sto studiando Zaha Hadid Architects Il protagonista della quindicesima puntata di The Architects Series Il look che ha fatto la rivista il piano Prenditi cura di lui Iris Ceramica GroupHa presentato due progetti recenti a Shenzhen. Lo studio è stato fondato nel 1979 da un ingegnere anglo-iracheno Zaha Hadid Ora è guidato dall’architetto Patrick SchumacherCreare il futuro della città cinese Masterplan dell’area portuale a Huanggang E il Museo della Scienza e della Tecnologia Da completare entro il 2023. Due grandi progetti per rafforzare il ruolo di Shenzhen come città leader nell’innovazione e nella tecnologia nella regione.
In effetti, l’area del porto di Huanggang diventerà un nodo centrale in quello che viene chiamato Corridoio dell’innovazione tecnologica a Guangzhou e Shenzhen. Si tratta di una cintura economica che riunisce Guangzhou, Shenzhen e Dongguan, per trasformare quest’area di 180 km nel principale motore di innovazione del Paese. In questo contesto, il Museo della Scienza e della Tecnologia di Shenzhen, Ora in costruzione nel nuovo Città della scienza di Guangming, Una sottoregione della capitale cinese.
Il museo sarà collegato alle università e ai centri di ricerca e innovazione in tutto il paese e diventerà una delle principali destinazioni per l’apprendimento delle scoperte scientifiche e tecnologiche, nonché del loro impatto sulla vita quotidiana e sul futuro. L’edificio è pensato anche per essere un punto di riferimento in termini di sostenibilità e riduzione dei consumi energetici. Design di custodia di precisione che garantisce prestazioni elevate: per isolamento termico, illuminazione e ventilazione della stanza; Rendilo un candidato ideale per il punteggio più alto in Standard di valutazione degli edifici verdi in Cina.
La forma volumetrica e la disposizione a forma di U del nuovo museo sono determinate dalle condizioni del sito e dal desiderio di tradurre i percorsi di circolazione all’interno e intorno alla struttura in forme geometriche dinamiche e curve. La superficie totale dell’edificio completo è di circa 125.000 mq. La sua pianta a forma di U permetterebbe di collegare l’atrio centrale del museo a Giardino Guangming, A ovest, e consentirà ai visitatori di orientarsi facilmente all’interno della struttura.
Verso la città, a est, la dimensione del museo apparirà come un pezzo solido e fisico. Sui lati nord e sud, le linee curve e fluide che li definiscono perforeranno percorsi e fori nei prospetti. Infine, sul lato ovest, il museo si aprirà verso la sistemazione paesaggistica del giardino pubblico con una serie di terrazze su diversi livelli, come gli strati che incorniciano la vetrata a tutta altezza dell’atrio centrale.

READ  Microsoft lancerà la prossima generazione di Windows il 24 giugno

(Agnese Bifulco)

Immagini per gentile concessione di Zaha Hadid Architects, Render by Brick (02-04), Slashcube (01, 05-08), ZHA (09)

Luogo del progetto: Shenzhen, Cina
Cliente: Ufficio municipale dei lavori pubblici di Shenzhen
Operatore: Shenzhen Society for Science and Technology
il design: Zaha Hadid Architects (ZHA)
Consorzio del Local Design Institute: Beijing Institute of Architectural Design (BIAD)

Federation Leadership Team (ZHA):
Direttore ZHA: Patrick Schumacher
Responsabili del progetto ZHA: Charles Walker (direttore commerciale), Paolo Flores, Simon Yu
Architetto del progetto ZHA: Edgar Payan
Associata senior del progetto ZHA: Lydia Kim
Responsabili del pacchetto del progetto ZHA: Juan Montiel, Jinqi Huang, Niran Buyukkoz, Saman Dadgostar, Julian Lin, Richard Wasenegger
Team del progetto ZHA: Berkin Islam, Cheryl Lim, John Kanakas, Sven Torres, Michael On, Yuxuan Zhao, Enoch Kolo, Karina Linnsen, Boyan Hristov, Bechara Malkoun, Mansel Haynes

Squadra della competizione ZHA:
Direttori del progetto ZHA: Paolo Flores, Simone Yu
Architetti del progetto ZHA: Carolee Marcus, Edgar Bayan
Progetto principale di ZHA: Fire Buyukose, Saman Dadjostar.
Team del progetto ZHA: Jinqi Huang, Berkin Islam, Billy Webb, Cheryl Lim, Christos Koukis, Federico Fauli, Juan Montiel, Jurij License, Michal Wojtkiewicz, Bogdan Zaha, Michael On, Yuxuan Zhao, Enoch Kolo, Nastasja Mitrovic

Consulenti della fase della competizione:
Consulenti acustici: Marshall Day Acoustics
Consulenti per mostre: l’arte della verità
Consulenti cinematografici: Tecom
Consulenti paesaggistici: Gillespies

Consulenti professionali (fase di progettazione schematica):

Consulente interfacce: GYAC (Shanghai)
Consulenti di acustica: Dipartimento di acustica e scenografia, Istituto di ricerca e design architettonico della Cina orientale
Consulenti in bioedilizia: Jorjun Green Building Technology, Guangdong
Consulenti per mostre: l’arte della verità
Consulenti cinematografici: Tecom
Consulenti paesaggistici: Gillespies

READ  Un ricercatore di sicurezza ha scoperto le vulnerabilità Wi-Fi presenti sin dall'inizio

Consulenti professionali (fase di progettazione iniziale):
Local Design Institute (Struttura e MEP): Capol International & Associates Group
Local Design Institute (Architectural): Beijing Architectural Design Institute
Consulenti per la progettazione di facciate: Dadi Facade Technology
Consulenti di Interior Design: J&A (Jiang & Associates)
Consulenti di illuminazione per esterni: GD-Lighting Design Consultancy

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x