Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

È scattata mercoledì la semilibertà per due detenuti del carcere sammarinese. Si tratta di Livio Bacciocchi e Paolo Berardi, condannati in via definitiva per le così dette “mazzette nei cantieri” Fincapital. Una novità storica per il Titano, frutto delle modifiche all’ordinamento penitenziario approvate nel Consiglio di aprile. I due quindi, week end e festivi esclusi, ora possono uscire dal carcere la mattina per andare a lavorare e tornare la sera per cenare e dormire. A quando si apprende il primo lavora nell’azienda di famiglia mentre il secondo è in una azienda che si occupa di sicurezza sul lavoro. I due sono in carcere da metà gennaio 2016 per cui Bacciocchi, condannato a 4 anni e mezzo, da metà luglio di quest’anno potrà richiedere di tramutare il resto della pena con misure alternative al carcere mentre Berardi e l’ex collega Mularoni, condannati a 5 anni, potranno farlo nel gennaio 2018.