Boris Johnson è chiamato a dimettersi durante la festa

LONDRA – Il primo ministro britannico Boris Johnson dovrà combattere mercoledì per difendere la sua premiership dopo che è stato rivelato che un incontro “portati da bere” si è tenuto nella sua residenza ufficiale durante il primo blocco del coronavirus.

I parlamentari dell’opposizione hanno chiesto a Johnson di dimettersi e alcuni membri del suo partito conservatore hanno detto che dovrebbe dimettersi se si scopre che ha infranto leggi severe che il suo governo ha approvato per prevenire la diffusione del virus.

Johnson, che è entrato in carica nel 2019 con la promessa di garantire la Brexit, ha finora rifiutato di dire se ha partecipato alla riunione di Downing Street il 20 maggio 2020.

“Resta in bilico per ora”, ha detto un anziano legislatore Tory, che ha parlato in condizione di anonimato a causa della delicatezza della situazione.

“Deve fare le tette pulite”, ha detto il legislatore. “E di solito trovo che se offri le tue scuse, questo disinnesca il problema. Non può essere sospeso”.

Il primo ministro e la sua compagna Carrie si sono mescolati con circa 40 impiegati di Downing Street dopo che il suo capo segretario privato Martin Reynolds ha inviato un invito via e-mail usando il pronome “noi”, ha riferito ITV News.

Il portavoce di Johnson ha ripetutamente rifiutato di commentare i dettagli del rapporto.

Quando Johnson ha posto domande in Parlamento mercoledì alle 1200 GMT, c’era solo una questione a cui i legislatori volevano rispondere: era al drink party o no?

I giornali, compresi quelli che di solito sono molto in sintonia con Johnson, hanno avvertito che, a meno che non risolva il problema, la sua posizione potrebbe diventare inaccettabile.

READ  Trump: La chiave del successo repubblicano è più Trumpismo

Il Daily Mail ha posto in prima pagina la domanda che molti commentatori si sono posti dopo il recente scandalo: “È finita la festa per il PM?”

(Montaggio di Jay Faulconbridge e Catherine Evans)

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); };

var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=404047912964744', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x