Day Gibson tiene il dottore lontano da questo centenario residente di Grymes Hill

John J. Raggie entrò di nuovo nel mondo quando la prima partita di baseball fu trasmessa alla radio e la squadra dei New York Yankee Babe Ruth raggiunse il numero 138 a casa.

John, un centenario nuovo di zecca, è nato il 4 gennaio 1921 dai genitori Carmela e Giovanni Raggie. La coppia è immigrata da Genova, in Italia, e si è stabilita a Little Italy, dove la famiglia Ragis era circondata da altre famiglie di origine italiana, e tutti speravano di vivere il sogno americano.

John Raggie è apparso nella clip di Smucker in “The Today Show” della NBC per celebrare il suo centesimo compleanno. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Ma quando Victor, il fratello maggiore di John, non bevve il latte che il lattaio gli aveva consegnato, la famiglia di Carmela e Giovanni decisero di trasferirsi “in campagna”.

Quindi, dopo aver riflettuto un po ‘e aver diffuso la voce sulle loro intenzioni, hanno acquistato una fattoria a Grymes Hill dove allevavano capre, galline e conigli e dove erano in uso l’acqua del pozzo e la stufa a carbone. Infatti, John ha messo il carbone in questa stufa per riscaldare il suo enorme fienile e la casa principale.

John Raggie

Si tiene una festa di compleanno per celebrare il 99 ° compleanno di John Raggie allo Z 1, New Springville. John è mostrato qui seduto a capotavola circondato da membri della famiglia. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Come famiglia, si sono presi cura del loro orto, di tanti fichi prolifici e dei loro vigneti da cui hanno fatto il loro vino nella stalla di casa – e dove il “Christmas Boy” ha trascorso gran parte della sua vita.

READ  Come guardare la gara dal vivo in India, ora di inizio e programma

Da giovane, John fu arruolato nell’esercito degli Stati Uniti e raggiunse il grado di sergente, in un momento in cui infuriava la seconda guerra mondiale.

John Raggie

John Raggie e sua figlia Angela. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Era di stanza allo Shelby Camp a Hattiesburg, Mies. Prima di prestare servizio nelle Filippine e assegnato a un’unità di evacuazione ospedaliera, poi nei Paesi Bassi, nelle Indie orientali e Tokyo, in Giappone, quando la guerra finì.

Si è iscritto e si è laureato al New York College of Dental Technology, Manhattan, ed è diventato un esperto di tecnologia dentale presso il John Raggie Dental Laboratory per 30 anni, prima di ritirarsi nel 1992.

John Raggie

John Raggie Sr. e John Raggie Jr. partirono per il novantanovesimo compleanno di John. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Durante la sua carriera di odontotecnico, John ha lavorato nello studio dentistico del Rockefeller Center per più di 20 anni e ha adorato tutto di New York City, incluso guardare il famoso albero di Natale che si alza dalla finestra del suo ufficio, partecipare alla messa alla Cattedrale di San Patrizio e fare shopping nel West Village .

John è l’ex presidente dell’American Society of Dental Technologists e della Dental Professionals Guild. È anche membro tecnico della Northeastern Ghathological Society, un’organizzazione che conduce ricerche mediche.

John Raggie

Louise e John Raggie quando erano giovani. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Lungo la strada, il senior senior ha incontrato l’ex Louise Tandoe mentre era un dipendente dell’elegante fabbrica di piume e fiori a Manhattan, un’azienda che produce cappelli da donna. Infatti, Louise era sulla buona strada per comprare un cappello quando i due si scambiarono la prima occhiata e in seguito se ne accorsero.

READ  Le opere del famoso pittore Golomo spiccano tra le impressioni dell'Italia alla Galleria Q di Dundee

Dato che Louise era residente nel Queens, John viaggiò da Staten Island al Queens in autobus, traghetto e metropolitana per visitare la sua dolce metà fino a quando la coppia decise di dire “Lo voglio” il 9 giugno 1946 presso la chiesa RC di Nostra Signora dei Dolori nella comunità della casa di Louise.

John Raggie

Il sergente dell’esercito americano John Raggie. (Cortesia / Vanessa Raggie)

La coppia divenne i genitori di John Raggie Jr. di Dungan Hills e Angela Raggie di Grace Hill. Louise è morta nel 1996. Ora, ci sono sei pronipoti, 11 pronipoti e tre bis-bis-bis-bis-bis-pronipoti che compongono la cerchia familiare Ragi.

John Raggie

John Raggie festeggia il suo centesimo compleanno con un drive-by banchettando fuori dalla sua casa a Grymes Hill. (Cortesia / Vanessa Raggie)

“Mio nonno vive la vita con positività e ispira tutti intorno a lui”, ha osservato la nipote di Debra. John ha sempre amato passare il tempo con la sua famiglia.

Pubblica regolarmente sulla sua pagina Facebook e scorre il feed delle notizie sul suo iPhone mentre condivide parole di saggezza e spesso interagisce con gli amici ovunque.

John Raggie

John Raggie saluta la folla per il suo centesimo compleanno. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Vanessa Raggie, la nipote di John, dice che quando legge una storia su una rivista o addirittura riceve un biscotto della fortuna, condivide il consiglio su Facebook.

“È un piacere per lui essere vicino a tutti quelli che lo conoscono”, continua. “Dice che il segreto di una lunga vita è una visione positiva, anche nei momenti peggiori, e ovviamente Gibson – un cocktail a base di gin e vermouth dry e guarnito con cipolle sottaceto. Il marchio Tanqueray dovrebbe essere – uno ogni sera e uno solo – e agitare senza muoversi. Si eccita quando serve un cocktail. Cipolle “.

READ  Michele Rindino si prepara per "The Man From Rome" di Liab van Heusden
John Raggie

John Raggie saluta la famiglia e gli amici per il suo centesimo compleanno. (Cortesia / Vanessa Raggie)

Quando è stato chiesto di commentare la situazione nel mondo di oggi, John ha commentato: “Per il momento, tutto sarà pronto”.

Vanessa aggiunge: “Siamo felici di celebrare i 100 anni di questo uomo meraviglioso”.

John è onorato da familiari e amici festeggiando il suo compleanno davanti a casa sua a Grymes Hill.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x