Dopo aver trovato quattro morti, la Polonia incolpa la Bielorussia per l’ondata di migranti | Notizie Europa

Quattro persone sono state trovate morte domenica al confine tra Bielorussia e Polonia, una settimana dopo che Varsavia ha imposto lo stato di emergenza.

La Polonia ha accusato Russia e Bielorussia di aver orchestrato un’ondata di immigrazione illegale ai suoi confini terrestri, il giorno dopo che quattro migranti sono stati trovati morti al confine con la Bielorussia.

“Abbiamo a che fare con un’azione di massa ben organizzata e diretta da Minsk e Mosca”, ha detto lunedì il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ai giornalisti a Varsavia, aggiungendo che fino a 7.000 migranti e richiedenti asilo sono stati avvistati al confine dall’inizio di agosto. .

Nelle ultime settimane migliaia di persone hanno tentato di passare dalla Bielorussia ai membri dell’Unione Europea, Lettonia, Lituania e Polonia.

L’Unione europea sospetta che l’afflusso di persone, per lo più dal Medio Oriente, sia orchestrato dal presidente bielorusso Alexander Lukashenko come rappresaglia per le sanzioni imposte al suo regime.

Ha detto che nessuno credeva che Lukashenko agisse da solo, aggiungendo che il leader bielorusso e i suoi alleati russi stavano lavorando “con grande determinazione” per trasferire “decine di migliaia” dal Medio Oriente e dall’Africa.

Ha aggiunto che questi migranti e richiedenti asilo vengono sfruttati per esercitare “la pressione dell’immigrazione illegale verso le frontiere esterne dell’Unione europea”.

“Irresponsabile e disumano’

Quattro persone sono state trovate morte domenica al confine tra Bielorussia e Polonia, secondo funzionari di entrambi i paesi, una settimana dopo che Varsavia ha imposto lo stato di emergenza a causa dell’afflusso di migranti.

Le guardie di frontiera polacche hanno detto che otto migranti esausti sono stati trovati bloccati in una zona paludosa altrove lungo il confine. Sette di loro hanno richiesto il ricovero.

READ  In Nigeria, un'attesa dolorosa per i genitori di 300 bambini rapiti Notizie sui diritti dei bambini

Il leader dell’opposizione bielorussa Svyatlana Tsykhanuskaya ha dichiarato lunedì che Minsk sta usando migranti e richiedenti asilo “per vendicare Lituania, Lettonia e Polonia per il loro sostegno alle forze democratiche indipendenti, il Movimento per il cambiamento in Bielorussia”.

Tikanovskaya è fuggita in Lituania dalla Bielorussia lo scorso anno dopo aver dichiarato la vittoria su Lukashenko in una contestata elezione presidenziale che l’opposizione e le potenze occidentali ritengono essere state truccate a suo favore.

“Gli immigrati sono ostaggio di questa situazione e deve finire”, ha detto Tikanovskaya agli ospiti di un forum economico nella città polacca meridionale di Katowice, descrivendo il comportamento del regime di Lukashenko come “irresponsabile e disumano”.

All’inizio di questo mese, la Polonia ha imposto uno stato di emergenza di 30 giorni che vieta ai non residenti, compresi i media, della regione di confine, la prima volta che il paese utilizza una misura del genere dalla caduta del comunismo nel 1989.

Ha anche inviato migliaia di soldati al confine e ha iniziato a costruire un recinto di filo spinato.

All’inizio di agosto, la Bielorussia ha dichiarato di aver trovato un uomo iracheno morto vicino al confine con la Lituania, sostenendo di essere stato ucciso.

I governi occidentali hanno imposto diverse serie di sanzioni ai leader bielorussi per la repressione del dissenso iniziata quando sono scoppiate le proteste in tutto il paese a seguito di elezioni contestate lo scorso anno.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x