Gli Stati Uniti lanciano bombardieri nucleari mentre aumentano le tensioni con la Corea del Nord | Notizie sulle armi nucleari

Gli Stati Uniti lanciano bombardieri nucleari mentre aumentano le tensioni con la Corea del Nord |  Notizie sulle armi nucleari

Gli eserciti della Corea del Sud e degli Stati Uniti ampliano le esercitazioni congiunte in risposta alle minacce nucleari e missilistiche di Pyongyang.

Gli Stati Uniti hanno lanciato bombardieri B-52 con capacità nucleare nella penisola coreana in una dimostrazione di forza contro la Corea del Nord, mentre crescono i timori che Pyongyang possa condurre un test nucleare.

Il ministero della Difesa nazionale della Corea del Sud ha affermato che i bombardieri a lungo raggio hanno preso parte a esercitazioni aeree congiunte con aerei da combattimento statunitensi e sudcoreani sulla penisola coreana. Il dispiegamento di mercoledì è stato il primo bombardiere B-52 statunitense sulla penisola in un mese.

Gli esercizi “mostrano la forte determinazione di [South] Il tenente generale Park Hasek, comandante del comando delle operazioni dell’aeronautica sudcoreana, ha affermato in una dichiarazione che l’alleanza USA-Corea è pienamente pronta a rispondere a qualsiasi provocazione da parte della Corea del Nord in modo rapido e schiacciante.

Le forze armate sudcoreane e statunitensi hanno ampliato le loro esercitazioni militari congiunte in risposta alle minacce nucleari e missilistiche della Corea del Nord.

Il mese scorso, gli alleati hanno condotto la loro più grande esercitazione sul campo in cinque anni, nonché una simulazione al computer di un’esercitazione al posto di comando. La scorsa settimana gli Stati Uniti hanno anche inviato la portaerei USS Nimitz a propulsione nucleare per l’addestramento navale con la Corea del Sud, e questa settimana esercitazioni antisommergibili di Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone.

La Corea del Nord considera tali esercitazioni militari come provocazioni che mostrano l’intenzione dei suoi oppositori di attaccare il Paese. Il giorno dopo l’ultimo volo del bombardiere B-52 verso la penisola il 6 marzo, Kim Yo Jong, la potente sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un, ha avvertito che il suo Paese era pronto a intraprendere “un’azione rapida e travolgente” contro gli Stati Uniti e Corea del Sud.

READ  Trump rompe con l'avvocato di impeachment una settimana prima del processo al Senato

Testata in miniatura

Da allora, la Corea del Nord ha testato una serie di armi nucleari progettate per attaccare la Corea del Sud e gli Stati Uniti. Comprendeva l’Hwasong-17, il missile balistico intercontinentale a lungo raggio della Corea del Nord. un drone sottomarino con capacità nucleare in fase di sviluppo; Missili da crociera lanciati da un sottomarino.

La scorsa settimana, la Corea del Nord ha svelato una nuova testata nucleare da campo di battaglia adatta per armi a corto raggio puntate contro la Corea del Sud. Ciò ha scatenato la speculazione che potrebbe voler condurre il suo primo test nucleare dal 2017 perché le sue due precedenti esplosioni nucleari si sono verificate dopo che aveva rivelato altre nuove testate. Se condotto, sarebbe il settimo test nucleare della Corea del Nord.

Se la Corea del Nord abbia missili a propulsione nucleare è ancora oggetto di dibattito. Alcuni esperti affermano che una nuova detonazione nucleare mirerebbe a testare una piccola testata per missili a corto raggio perché i recenti test sulle armi del paese si sono concentrati maggiormente su armi che mettono a distanza di tiro le principali strutture militari sudcoreane, comprese le basi militari statunitensi.

Kim Jong Un ha affermato che la Corea del Nord non tornerà ai colloqui sulla denuclearizzazione con gli Stati Uniti a meno che Washington non abbandoni le sue politiche ostili nei confronti del Nord, un apparente riferimento alle sue esercitazioni militari congiunte con la Corea del Sud e alle sanzioni economiche internazionali guidate dagli Stati Uniti. Alcuni osservatori dicono che il leader nordcoreano vuole usare il suo crescente arsenale per spingere Washington ad accettarlo come potenza nucleare e revocare le sanzioni.

READ  8 morti e 18 feriti nel crollo di una miniera in Serbia

I principali inviati nucleari della Corea del Sud, degli Stati Uniti e del Giappone si incontreranno venerdì a Seoul per discutere su come rispondere ai recenti test sulle armi della Corea del Nord, secondo il Ministero degli Affari Esteri di Seoul.

Durante un incontro politico mercoledì, il presidente sudcoreano Yoon Sok-yol ha affermato che la cooperazione in materia di sicurezza tra Seoul, Washington e Tokyo è cruciale per affrontare le minacce nucleari nordcoreane e altre sfide. Ha detto che la Corea del Sud dovrebbe rafforzare la sua difesa missilistica e la sua capacità di lanciare attacchi preventivi e di rappresaglia.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x