Gli ucraini a Kherson stanno aspettando che i loro cari attraversino un fiume in prima linea

Kiev (Reuters) – Le famiglie ucraine hanno aspettato domenica al freddo gelido che i loro parenti attraversassero la riva del fiume Dnipro controllata dai russi verso Kherson, una città che è stata colpita da quando l’Ucraina l’ha riconquistata dalle forze russe il mese scorso. Bombardamento pesante.

I funzionari militari nella regione meridionale di Kherson in Ucraina hanno avvertito sabato di un’intensificazione dei combattimenti nella regione e hanno detto che avrebbero temporaneamente revocato il divieto di attraversamento per aiutare a evacuare i cittadini nel territorio occupato dai russi sulla sponda orientale.

In base all’amnistia di tre giorni iniziata sabato, gli ucraini che vivono nei villaggi dall’altra parte del fiume possono attraversare il fiume Dnipro durante le ore diurne e raggiungere un punto designato.

Ma mentre il secondo giorno dell’amnistia volgeva al termine, i funzionari del consiglio comunale di Kherson sono stati citati dai media per aver affermato che il fuoco russo aveva ucciso una donna che stava attraversando il fiume Dnipro con suo marito su una barca. Il marito non è rimasto ferito.

Non sono stati segnalati altri attraversamenti fluviali.

Circa 20 persone hanno atteso cupamente con un gruppo di soldati e un’ambulanza nel porto fluviale di Kherson, con il rumore costante dei bombardamenti che si sentiva nelle vicinanze.

Olena, 40 anni, che ha rivelato solo il suo nome e ha rifiutato di fornire il suo cognome per proteggere l’identità della sua famiglia, ha detto che stava aspettando sua figlia di 10 anni.

Olena era volata in Germania per lavoro pochi giorni prima che la Russia invadesse l’Ucraina a febbraio e da allora non aveva più potuto vedere sua figlia.

READ  Master training: il cane Biden riceve aiuto per adattarsi alla Casa Bianca

«Non vedo mia figlia da nove mesi», disse preoccupata Olena.

“Vorrei poter andare a prenderli”, ha detto.

Una vista mostra il ponte Antonevsky distrutto sul fiume Dnipro dopo il ritiro della Russia da Kherson a Kherson, Ucraina, 15 novembre 2022. REUTERS/Stringer

“spaventoso, molto spaventoso”

I civili che vogliono usufruire dell’amnistia, che scade al calar della notte di lunedì, sono tenuti a esibire un documento di cittadinanza ucraina e ad utilizzare le proprie imbarcazioni.

Anastasia, che ha dato solo il suo nome, ha detto che era nel porto perché sperava di attraversare il fiume dall’altra parte, nel territorio controllato dai russi dove si trovano i suoi parenti.

“Ieri ho visto un messaggio sull’evacuazione, ma si è scoperto che non c’erano barche e dovevo arrivarci da solo. Come posso farlo? Cosa devo fare? Non so cosa fare”, ha detto.

“Temo che morirò qui da solo e nessuno lo saprà. È così spaventoso e spaventoso.”

Intensi attacchi di artiglieria

Le forze russe hanno intensificato i bombardamenti di artiglieria della regione di Kherson dal loro ritiro dalla sponda occidentale del fiume Dnipro. Funzionari ucraini affermano che decine di persone sono state uccise in attacchi nella regione.

Anastasia ha detto che le case sulla sua strada sono state distrutte dai missili russi nei giorni scorsi.

“La situazione non è migliore… ma, almeno, moriremo insieme.”

Mykola, 73 anni, ha detto che sua figlia si trovava sulla sponda orientale del fiume quando Kherson è stata liberata ed è rimasto bloccato da solo nel territorio controllato dai russi. “Ora non può tornare indietro.”

“Vuole tornare a casa”, ha detto, “sua figlia e suo marito sono tutti a Kherson. Deve tornare in qualche modo”.

Montaggio di Tom Palmforth, Raisa Kasulowski e Cynthia Osterman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Il teatro Mariupol è stato bombardato, con centinaia di rifugiati, secondo il consiglio comunale

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x