Hunter punta a una ripresa impressionante nel secondo tempo dopo la cotta dell’Italia

Il capitano Sarah Hunter ha celebrato il suo tanto atteso ritorno dall’infortunio aiutando l’Inghilterra a battere l’Italia per 67-3 nel Campionato Femminile Sei Nazioni © REUTERS

Il capitano di ritorno Sarah Hunter ha elogiato la pazienza e la forza dell’Inghilterra nelle retrovie, dopo che la doppia campionessa in carica ha battuto l’Italia 67-3 a Parma per mantenere la speranza di vincere il Campionato Sei Nazioni femminile per la terza volta consecutiva.

Il 35enne ha esordito al 124esimo in nazionale dall’inizio dopo essere stato infortunato per 13 mesi e durato 53 minuti in una partita che ha visto i Red Roses delusi in gran parte del primo tempo.

L’Italia – che ha fatto il suo debutto nel torneo 2021 – si è rivelata difficile da sfondare sin dal fischio d’inizio, ma ha regalato all’Inghilterra un vantaggio per 17-3 alla fine del primo tempo grazie a due errori che hanno portato ai tentativi di Emily Scarrat e Vicky Fleetwood.

I cancelli si sono aperti dopo la pausa – con più tentativi di Abby Dow (2), Harriet Millar-Mills, Helena Rowland, Bryony Cleall, Claudia MacDonald e Lark Davies che hanno aggiunto lucentezza al punteggio – e Hunter è stato contento di come è caduta la sua squadra A poco a poco la loro opposizione.

“Sappiamo sempre che venire in Italia è difficile”, ha detto. “Hanno giocato un ottimo rugby nel primo tempo e abbiamo dovuto sopportare il nostro tempo.

“Potremmo non aver raggiunto l’intensità o il ritmo che avremmo potuto avere, ma è grazie a loro. Ci hanno messo sotto pressione e hanno giocato bene.

“Abbiamo dovuto riorganizzarci a metà tempo e penso che la prestazione nel secondo tempo rifletta più di quello che abbiamo fatto negli ultimi mesi in allenamento.

READ  Dove è stato girato The Holiday? Tutti i siti del film di Natale

“Abbiamo dovuto frustrare un po ‘l’Italia e alcuni dei nostri tentativi fino alla fine sono stati impressionanti, il che ha dimostrato quanto siamo forti in profondità”.

Mentre la seconda vittoria su due dell’Inghilterra ha confermato il suo posto nella finale del grande sabato come vincitrice del Gruppo A, l’Italia cercherà di recuperare la prima volta che chiederà di andare in Scozia il prossimo fine settimana.

Nonostante la pesante sconfitta casalinga, Manuela Forlan, capitano della squadra, ha insistito sul fatto che ci sono molti aspetti positivi da cogliere nel prossimo confronto a Glasgow, dove sarà a portata di mano il centro dello spareggio tra il terzo e il quarto posto.

“Abbiamo giocato bene nel primo tempo ei loro tentativi sono stati i nostri errori. Il nostro ritmo a volte era buono, dobbiamo solo imparare e gestirlo per tutti gli 80 minuti”, ha aggiunto.

“È stato difficile tornare in competizione dopo tanto tempo. Abbiamo cercato di lavorare su ciò che possiamo controllare ma la partita è molto diversa quando sei già in campo”.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x