Il centrosinistra è pronto a vincere il ballottaggio del sindaco italiano mentre la destra inciampa

ROMA (Reuters) – I sondaggi di lunedì hanno mostrato che i candidati del centrosinistra erano in corsa per ottenere clamorose vittorie alle elezioni sindacali di Roma e Torino, prevedendo che al ballottaggio avrebbero superato gli avversari del centrodestra.

Se gli exit poll saranno confermati, completeranno un giro di vittorie del centrosinistra nella città più grande d’Italia e rappresenteranno una battuta d’arresto per la coalizione di destra che è comunque favorita per vincere le prossime elezioni nazionali previste per il 2023.

I candidati del centrosinistra hanno già vinto facilmente Milano, Napoli e Bologna due settimane fa senza bisogno di ballottaggio. Per saperne di più

Gli analisti hanno affermato che i risultati non dovrebbero avere ripercussioni immediate sulla stabilità del governo di unità nazionale guidato dal primo ministro Mario Draghi.

A Roma, l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri del Partito Democratico (PD) si vede conquistare il 59-63% dei voti contro la destra Enrico Michetti con il 37-41%, secondo un sondaggio del consorzio di sondaggisti di Opinio per la RAI. televisione di stato.

A Torino Stefano Lo Russo del PD è stato visto vincere per 56-60% a destra da Paolo Damilano con 40-44%.

Entrambe le città erano un tempo gestite dal Movimento 5 Stelle, i cui candidati furono sconfitti al primo turno.

A Roma Gualtieri ha perso tre punti al primo scrutinio, ma sembra aver ottenuto più voti da chi ha sostenuto i perdenti al primo turno: il sindaco 5 stelle uscente Virginia Raggi e Carlo Calenda, mediatore indipendente.

Gualtieri affronta l’arduo compito di risolvere i problemi più cronici della capitale, compresa la raccolta indiscriminata dei rifiuti e un sistema di trasporto pubblico fatiscente e inadeguato.

READ  L'Italia ospita la "Ragazza afgana" globale di National Geographic

I risultati sono un duro colpo per Matteo Salvini e Georgia Meloni, leader sia della Lega di destra che di Fratelli italiani che dominano una coalizione conservatrice che sta avanzando a livello nazionale, secondo recenti sondaggi di opinione.

Ma il blocco di destra, che include Forza Italia di Silvio Berlusconi, trae la maggior parte del suo sostegno da piccole città e paesi, e gli analisti dicono che potrebbe essere fuorviante trarre conclusioni nazionali dai voti dei sindaci.

“Gli elettori di destra tendono a mobilitarsi di più nelle elezioni nazionali che nelle elezioni locali”, ha affermato il sondaggista Antonio Noto del Consorzio Opinio.

La partecipazione alle elezioni comunali è stata particolarmente bassa, con meno del 50% degli aventi diritto a votare.

Le prossime elezioni parlamentari si preannunciano come una battaglia tra il blocco di destra e di centrosinistra guidato dal Partito Democratico dei Democratici e dal Movimento Cinque Stelle.

Tra le altre città a rischio nei ballottaggi per il sindaco, la destra è apparsa a rischio di perdere un primato importante al primo turno nel nord-est di Trieste, dove l’exit poll indicava una lotta testa a testa con il centrosinistra.

Un’altra città da tenere d’occhio è Varese, dove Salvini conterà di mantenere una tradizionale roccaforte della Lega vicino al confine svizzero.

(Segnalazione di Gavin Jones e Angelo Amanti; montaggio di Crispin Palmer)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x