Il confine tra Italia e Svizzera nei pressi del comprensorio sciistico delle Guide del Cervino sta cambiando a causa del cambiamento climatico

Le conseguenze dello scioglimento delle calotte glaciali e dei ghiacciai sono molte. loro possono innalzamento del livello del mareE il Impoverisce le risorse di acqua dolceE il Fa scomparire per sempre le specie.

Il disgelo ha anche il potenziale per ridisegnare confini politici immaginari e provocare un dibattito sul territorio.

Questo risultato del cambiamento climatico e del ritiro dei ghiacciai appare in tempo reale nelle Alpi innevate tra la città italiana di Cervinia e il cantone svizzero di Zermatt, dove il confine tra i due paesi è diventato sempre più sfocato a causa dello scioglimento accelerato delle Alpi. Abitanti della regione dei ghiacciai.

E c’è il destino di un rifugio di montagna italiano bloccato tra frontiere mutevoli, la maggior parte delle quali ora in territorio svizzero.

Funzionari di entrambi i paesi stanno lavorando per ridisegnare 100 metri del confine, Agenzia di stampa francese menzionato Questa settimana, con conseguenze economiche potenzialmente significative data la popolarità della zona tra gli sciatori.

Linee variabili

Ghiacciaio del Teodolo –La maggior parte di loro si trova in Svizzera—Situato al Passo del Teodul, una popolare area sciistica che segna il confine tra Italia e Svizzera.

Il confine effettivo tra i due paesi è sull’intervallo di scarica del ghiacciaio, una linea identificabile che indica il punto in cui il ghiaccio in scioglimento scorre da un lato o dall’altro della montagna, in questo caso dal lato svizzero o da quello italiano.

Ma il costante declino del ghiacciaio Theodul negli ultimi anni ha cambiato quella divisione, perdendo più di un quarto della sua massa tra il 1973 e il 2010, secondo Agenzia di stampa francese. La spaccatura si trova ora direttamente sotto le Guide del Cervino, rinomata baita e rifugio di sci alpino.

READ  La sicurezza alimentare in Azerbaigian e le istituzioni sanitarie nazionali italiane firmano un protocollo d'intesa

Il lodge è stato costruito negli anni ’80 interamente su suolo italiano, Secondo il porto italiano La Repubblica. Ma ora, a causa della mutevole fisiologia del ghiacciaio, circa due terzi del rifugio si trovano ora tecnicamente in territorio svizzero.

I colloqui dell’anno scorso tra autorità italiane e svizzere sul destino della locanda si sono conclusi il 18 agosto Feedback positivo ricevutoNonostante le concessioni fatte da entrambe le parti, i suoi dettagli non saranno rivelati fino a quando il governo svizzero non approverà l’accordo il prossimo anno.

L’area in questione non è di “grande valore”, ha affermato Alain Wicht, chief border officer presso l’agenzia nazionale svizzera di cartografia Swissstubo. Agenzia di stampa francese, Ma, ha aggiunto, questa è la prima volta che viene utilizzata una struttura fisica e bisogna tenere conto di considerazioni economiche vista la popolarità della zona tra sciatori e alpinisti.

La città italiana di Cervinia e i suoi rifugi sono noti soprattutto per la loro vicinanza al Monte Testa Greggia, meta ambita di sciatori e alpinisti. Secondo quanto riferito, è in lavorazione un progetto con nuovi collegamenti in funivia per collegare meglio il rifugio alle città circostanti. La Repubblica.

Frontiera dei cambiamenti climatici

La disputa di confine tra Italia e Svizzera non è l’unica volta in cui l’aumento delle temperature ha avuto un effetto sul ridisegno politico, e infatti, non è l’unica volta che i confini italiani sono stati colpiti.

Per ragioni molto simili a quelle che stanno dietro al cambio di confine della “Guida al Cervino”, anche il confine delle Alpi italiane con l’Austria è soggetto a modifica a causa di Il ghiacciaio del Graverner si ritirasu cui si trovano i confini.

READ  Amazon fa causa a oltre 10.000 gruppi Facebook per commenti falsi

Nel 2006 le autorità italiane e austriache hanno introdotto il concetto giuridico di “spostando i confiniche tiene conto dei cambiamenti ambientali dei confini un tempo ritenuti stabili.

I paesi con confini che si basano su strutture e caratteristiche naturali rimaste sostanzialmente invariate per millenni, come ghiacciai o letti di fiumi, hanno maggiori probabilità di affrontare il ridisegno dei confini poiché le temperature globali continuano a salire.

Il fiume Indo nell’Asia meridionale fa parte del confine tra India e Pakistan ei due paesi hanno stretto un accordo negli anni ’60 consentendo a entrambi di beneficiare del fiume. Ma le sorgenti del fiume si trovano nelle terre indiane, alimentate da un ghiacciaio stesso indietreggiare rapidamente come quello.

Può significare drastici cambiamenti nelle sorgenti del fiume Indo Scarsa disponibilità di acqua e i cambiamenti nell’idrologia del fiume utilizzati per determinare il confine stesso.

I pericoli del fiume Indo hanno spinto studiosi ed esperti a farlo Emettere avvisi Per quanto riguarda lo stato dei confini e la sicurezza idrica nella regione, hanno chiesto una rivalutazione dell’accordo sul confine tra India e Pakistan per affrontare pienamente i potenziali rischi climatici.

Iscriversi per Caratteristiche di ricchezza Elenco e-mail per non perdere le nostre funzionalità più importanti, interviste esclusive e indagini.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x