Il film di Chandan Roy Sanyal, girato con uno smartphone, è arrivato in finale a un festival del cinema in Spagna | Bollywood

L’attore si sta aprendo sui suoi piani per dirigere un giorno un lungometraggio; Aggiunge che è stato ispirato da Godard, che ha creato una nuova ondata nel cinema francese

So Sicily, diretto da Chandan Roy Sanyal, è stato selezionato come finalista al Cinephone International Smart Phone Film Festival di Barcellona, ​​​​Spagna. Lo ha filmato su uno smartphone con una troupe di quattro persone in tutta Italia per un mese nel 2019.

“Dopo aver scritto So Sicily, ho pensato che invece di chiedere soldi alla gente per realizzarlo, ho collaborato con altri due amici. Abbiamo deciso di girare a modo nostro. Dopodiché, ho contattato un altro mio amico attore che vive a Monaco di Baviera. Ho viaggiato da Monaco in Italia e ci siamo incontrati in Sicilia. Dove abbiamo tenuto un seminario “, ha detto, aggiungendo che ci ha anche lavorato.

Sanyal avrebbe voluto che se non fosse stato per la pandemia, avrebbe inviato il film anche ad altri festival cinematografici. Tuttavia, ha apprezzato molto il processo: “Ci sono alcune storie che puoi raccontare solo con la telecamera e l’attore. Abbiamo girato attraverso oceani, deserti, fortezze, palazzi, chiese, treni, navi, aeroporti e stazioni. Abbiamo preso una macchina da Roma e abbiamo viaggiato nel sud Italia. Abbiamo preso la macchina anche su una nave.”

Nel corso degli anni, l’attore di Jab Harry Met Sejal (2017) ha realizzato alcuni cortometraggi con i propri soldi e li ha condivisi con i suoi registi per il loro feedback. “Sono venuti davvero bene. L’ho mostrato a persone che ammiro come Vishal Bhardwaj, Prakash Jha e Imtiaz Ali. Hanno apprezzato il mio racconto e mi hanno incoraggiato a fare più film”.

READ  The Voice Senior, semifinale è un successo e Clementino conquista tutti

Ma ha in programma di dirigere un lungometraggio un giorno? “Sì, stavo scrivendo. Voglio raccontare nuove storie e creare nuove storie come Godard che ha creato una nuova ondata nel cinema francese. Ho iniziato a pensare oltre la recitazione ora. Spesso penso a me stesso come a un attore nelle storie di altre persone perché questo può aiutarmi a beneficio della narrazione”, conclude Sanyal.

storia chiusa

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x