Il Partito Repubblicano chiama gen. 6 attacco ‘discorso politico legittimo’

Il Partito Repubblicano venerdì ha censurato due di loro – i rappresentanti degli Stati Uniti Liz Cheney e Adam Kinzinger – per il loro coinvolgimento nell’indagine del Congresso sugli sforzi dell’ex presidente Donald Trump per ribaltare le elezioni presidenziali del 2020 e un attacco guidato dai suoi sostenitori a Capitol Hill.

Cheney e Kinzinger hanno votato per mettere sotto accusa Trump con l’accusa di incitamento all’insurrezione dopo il mortale gennaio dello scorso anno. 6 Rivolta in Campidoglio e sono gli unici repubblicani a prendere parte alle indagini della Camera dei rappresentanti sull’attacco.

Rep. USA Liz Cheney e la Rep. Adam Kinzinger ascolta durante una riunione dell’ottobre 2021 di un comitato del Congresso che indaga sul gen. 6, 2021, attacco a Capitol Hill. (Elizabeth Frantz/Reuters)

Il Comitato Nazionale Repubblicano (RNC) venerdì ha approvato una risoluzione che rimprovera Cheney e Kinzinger per il loro coinvolgimento il 18 gennaio. 6 comitato ristretto, accusandoli di “partecipare a una persecuzione guidata dai democratici dei cittadini comuni coinvolti in discorsi politici legittimi”, secondo una copia ottenuta da Reuters.

Quattro persone sono morte a gennaio 6, e un agente di polizia del Campidoglio è morto il giorno successivo. Circa 140 agenti di polizia sono rimasti feriti e quattro sono morti suicidi.

La risoluzione è stata approvata a voce alta mentre 168 membri dell’RNC si sono riuniti per il loro incontro invernale a Salt Lake City. I voti favorevoli sono stati schiaccianti, con una manciata di no, secondo i giornalisti presenti all’incontro.

Ha affermato che le loro azioni hanno danneggiato gli sforzi repubblicani per riconquistare le maggioranze al Congresso.

In questo file foto di gen. 6, 2021, i sostenitori dell’ex presidente Donald Trump cercano di sfondare una barriera di polizia al Campidoglio di Washington. (Julio Cortez/Associated Press)

La misura afferma che l’RNC “cesserà immediatamente qualsiasi loro sostegno” come membri del partito, ma si ferma prima di chiedere la loro cacciata dal partito, come inizialmente proposto.

Trump, che mantiene una forte presa sul suo partito dal 19 novembre. 8 elezioni del Congresso di medio termine si avvicinano, è stato il
sentiero di guerra contro i repubblicani che hanno preso posizione contro di lui. I repubblicani stanno cercando di prendere il controllo sia della Camera che del Senato dai colleghi democratici del presidente Joe Biden.

Pence dice che Trump aveva ‘torto’

Sempre venerdì, l’ex vicepresidente Mike Pence ha confutato direttamente le false affermazioni di Trump secondo cui Pence in qualche modo avrebbe potuto ribaltare i risultati delle elezioni del 2020, dicendo che l’ex presidente era semplicemente “sbagliato”.

In un discorso alla conservatrice Federalist Society in Florida, Pence ha affrontato gli sforzi intensificati di Trump questa settimana per promuovere la falsa narrativa che avrebbe potuto fare qualcosa per impedire a Joe Biden di entrare in carica.

“Il presidente Trump ha torto”, ha detto Pence. “Non avevo il diritto di ribaltare le elezioni”.

Mentre Pence in passato ha difeso le sue azioni a gennaio. 6 e ha detto che lui e Trump probabilmente non vedranno mai “faccia negli occhi” quello che è successo quel giorno, le osservazioni di venerdì hanno segnato la sua più energica confutazione di Trump fino ad oggi. E arrivano mentre Pence ha gettato le basi per una potenziale corsa alla presidenza nel 2024, il che potrebbe metterlo in diretta concorrenza con il suo ex capo, che ha anche preso in giro una corsa al ritorno.

‘Ostaggi volenterosi’

Cheney e Kinzinger hanno entrambi rilasciato dichiarazioni in previsione del voto dell’RNC di venerdì.

“I leader del Partito Repubblicano si sono resi volontari ostaggi di un uomo che ammette di aver tentato di ribaltare un’elezione presidenziale e suggerisce di perdonare gli imputati del 6 gennaio, alcuni dei quali sono stati accusati di cospirazione sediziosa”, ha detto Cheney, riferendosi a le centinaia di sostenitori di Trump accusati di vari reati nel violento attacco.

Kinzinger, che non sta cercando la rielezione, ha affermato di essere un repubblicano conservatore da prima che Trump entrasse in politica. Ha promesso di continuare a “lavorare per combattere la matrice politica che ci ha portato a questo punto”.

Non tutti i repubblicani si schierano contro i due.

senatore repubblicano Mitt Romney ha elogiato Cheney e Kinzinger come onorevoli in un post su Twitter venerdì. “La vergogna cade su un partito che censurerebbe le persone di coscienza, che cercano la verità di fronte al vetriolo”, ha scritto.

senatore repubblicano Bill Cassidy è venuto in loro difesa giovedì tardi, scrivendo su Twitter: “L’RNC sta censurando Liz Cheney e Adam Kinzinger perché stanno cercando di scoprire cosa è successo il 6 gennaio – HUH?”

READ  Il tuo corpo deve essere compostato quando muori

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x